internazionalizzazione

Casavo si espande in Portogallo aprendo la sede a Lisbona

La scaleup che intende innovare il settore della compravendita di immobili, avvia le attività in Portogallo che si affianca a quelle già presenti in Italia e Spagna

30 Gen 2022

A marzo 2021 ha chiuso un round da 200 milioni di euro , oggi Casavo, la piattaforma digitale per il mercato residenziale che innova il modo in cui si vende e compra casa in Europa, annuncia il proprio ingresso nel mercato portoghese con un investimento di oltre 100 milioni di euro per l’acquisizione di case nel breve periodo. Il team locale è basato nell’ufficio di Lisbona, dove Casavo prevede di assumere più di 20 persone nei prossimi due mesi, per rafforzare ulteriormente il piano di crescita. Il lancio in Portogallo consolida la presenza di Casavo nel Sud Europa, dove è già presente in Spagna dall’inizio del 2020.

La scelta di Lisbona è altamente strategica: in media, in Portogallo come in Italia sono necessari circa sei mesi per vendere una proprietà residenziale. Portando trasparenza dei prezzi, liquidità e dinamismo al mercato attraverso un modello innovativo, Casavo riduce l’incertezza e lo stress di venditori, facendo un’offerta in sole 48 ore, oppure trovando l’acquirente ideale, grazie alla tecnologia e all’ottimizzazione dei processi. Casavo si fa quindi carico di ristrutturare l’immobile più o meno estensivamente, re-immettendo sul mercato un prodotto in linea con le attuali esigenze abitative.

“Il mercato immobiliare portoghese è in linea con una piattaforma come Casavo, in quanto le persone preferiscono ancora acquistare casa piuttosto che affittare, con il 60% del patrimonio immobiliare costruito prima degli anni ’80 e quindi con forte necessità di riqualificazione – dichiara in una nota Giorgio Tinacci, fondatore e CEO di Casavo. “Inoltre, come altri mercati dell’Europa meridionale, è ancora molto frammentato, complesso e offline, mentre la pandemia ha accelerato la propensione all’utilizzo di soluzioni digitali da parte dei consumatori. L’ingresso nel mercato portoghese ci consente quindi di procedere con la nostra espansione, rafforzando la nostra proposizione di valore, già consolidata in Italia e Spagna, e continuando a investire in innovazione”.

Dalla sua fondazione nel 2017, Casavo ha raccolto complessivamente più di 450 milioni di euro di capitale tra equity e debito, assicurandosi la fiducia di alcuni tra i più grandi investitori a livello globale, tra i quali Exor, Project A Ventures, 360 Capital, Picus Capital, P101, Bonsai Partners, DE Shaw & Co e Goldman Sachs.

Con un team internazionale composto da oltre 300 persone, oggi Casavo è presente in sette città oltre a Lisbona (Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna, Madrid e Barcellona) e ha effettuato più di 2.300 transazioni per un valore di oltre 700 milioni di euro. Casavo ha inoltre sviluppato un modello inclusivo nei confronti delle agenzie immobiliari, operando con più di 2.500 partner nelle città in cui è attiva.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3