Come proteggersi dai droni con l'innovativo sensore di una startup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Come proteggersi dai droni con l’innovativo sensore di una startup

DualCam è uno spin-off dell’IIT di Genova che ha sviluppato un sensore innovativo ibrido che sfrutta due modalità di imaging complementari che permettono al sistema di essere affidabile anche in condizioni climatiche avverse o ambienti difficili.

Questa tecnologia può essere particolarmente utile in ambito sicurezza sicurezza: il sensore è capace di superare i limiti dei sistemi di video-sorveglianza attuali, sfruttando la complementarietà tra due modalità di generazione d’immagine, una ottica ed una acustica, per migliorare la capacità complessiva di un sistema di sicurezza e video-sorveglianza di rilevare e interpretare gli eventi, anche quando le informazioni visive sono altamente inaffidabili. Tra le applicazioni che la startup sta mettendo a punto c’è la rilevazione di droni, spesso difficile, in tempo reale.

Il mercato dei droni è in rapida crescita: Goldman Sachs prevede che la spesa totale per i droni in tutto il mondo sarà di oltre 100 miliardi di dollari entro il 2020. Il settore della difesa rimane il più vasto mercato e si prevede di spendere un totale di oltre 70 miliardi di dollari per i droni tra il 2016 e il 2020, ma segue con 17 miliardi di dollari il mercato dei consumatori e quello civile/commerciale con 13 miliardi di spesa. In quest’ultima area spiccano le applicazioni per le costruzioni, l’agricoltura, le assicurazioni, ma crescono anche gli usi in ambiti come il giornalismo o la cinematografia.

L’uso dei droni è soggetta a regolamentazione, ma ovviamente come in tutti i settori regolamentati c’è sempre spazio anche per l’illegalità, per cui pone ancora diversi interrogativi e paure circa la sicurezza e la tutela della privacy. Gli spy-droni sono una realtà e sono anche sempre più piccoli.

Riguardo a quest’ultimo scenario applicativo, DualCam è in grado di prevenire un’intrusione monitorando continuamente le aree circostanti dell’infrastruttura alla ricerca di piccole minacce, troppo piccole per essere rilevate da tecnologie convenzionali quali ad esempio i radar.

Nel video il funzionamento di DualCam.

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

30 gennaio 2019

Categorie:

Italian Startups, Video


Articoli correlati
reply