Software

Fluida, la soluzione HrTech per il lavoro ibrido

La gestione del personale nel post pandemia è una grande sfida che chiede soluzioni digitali flessibili e usabili in aziende di ogni dimensione e settore. Fluida c’è

14 Lug 2021

Fluida, startup HrTech, acquisita nel 2019 dal Gruppo Zucchetti, è la soluzione cloud per la gestione del personale che ha fatto della semplificazione della relazione burocratica tra lavoratori e azienda la sua mission. In un mercato del lavoro in profonda trasformazione, nel post pandemia ancora di più, una soluzione di Employee Relationship Management, come Fluida, concepita per adattarsi al contesto di crescita di smart working e lavoro freelance, diventa un vero e proprio pilastro della competitività aziendale.

Fluida è utile al lavoratore in quanto gli permette di gestire in maniera moderna, facilmente, anche da smartphone, una serie di incombenze; ed è fondamentale per l’azienda che ha bisogno di avere, sempre più in tempo reale, dati sulla forza lavoro. Il dipendente può interagire in real time con l’amministrazione aziendale, trovare tutte le informazioni sui suoi orari, sulle assenze, ricevere la busta paga e altri documenti e comunicazioni importanti. Accessibile da browser web da qualunque dispositivo: computer, tablet e soprattutto smartphone. Fluida è disponibile su Apple App Store e Google Play Store.

La tecnologia di Fluida è adatta alla gestione del personale in aziende di ogni dimensione: attualmente ha clienti di molti settori, mediamente sono piccole aziende da 15 /20 dipendenti, ma è usata anche da aziende più grandi: cooperative e aziende di produzione con centinaia di dipendenti.

Pandemia e post pandemia non hanno minimamente scalfitto Fluida, anzi.

Fluida era già stato pensato per aziende moderne e digitali, pensata già per il lavoro nomadico. La pandemia ha proiettato tutte le aziende verso questa nuova normalità, molte di esse si sono rese conto dell’importanza di avere strumenti digitali che permettessero di gestire il personale anche da remoto. Tutte le procedure che prevedevano documenti cartacei sono stati forzatamente rivisti considerato che lo stesso personale amministrativo doveva lavorare da remoto. Il lavoro da remoto è entrato prepotentemente nella routine delle aziende, anche quelle che non lo avevano mai ipotizzato, hanno previsto lo smart working per tutti quei lavoratori che operano da un computer e quindi possono operare da remoto. Per allinearsi ancora di più su questo nuovo scenario, Fluida ha addirittura introdotto la funzionalità di invio comunicazioni e consegna documenti in digitale.

Il modello di lavoro “blended” o ibrido sarà il più diffuso anche post-pandemia. Le aziende infatti consentiranno di lavorare 2/3 giorni in sede e 2/3 giorni da remoto, da qui l’esigenza di un sistema di rilevazione presenze integrato e che abbia dati in tempo reale, che è l’aspetto più intrigante della soluzione Fluida. La maggior parte dei sistemi di rilevazione presenze sul mercato sono ancora basati su badge e dispositivi hardware. Con Fluida si conosce in tempo reale chi è operativo e da quale sede e ciò significa che è possibile gestire in modo intelligente e attento la propria forza lavoro, evitando dispersione e inefficienze.

Fluida sta rafforzando la sua presenza sul mercato e continua a lavorare sulla propria tecnologia per rispondere con concretezza e usabilità alle esigenze del mercato. L’osservatorio dello scenario internazionale vede la transizione sempre più marcata da soluzioni puramente HrTech alle cosiddette “work tech”, capaci cioè di integrare nelle applicazioni anche funzionalità dirette a migliorare e arricchire le esperienze dei dipendenti e la collaborazione in tutte le aree di lavoro.

A causa della pandemia, infatti, tutte le aziende stanno reinventando il modo in cui il proprio personale lavora e ciò cambia anche le esigenze e le aspettative sulle tecnologie e sugli strumenti di produttività aziendale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link