Gestione risorse umane, Zucchetti acquisisce la startup Fluida (HR Tech)
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Gestione risorse umane, Zucchetti acquisisce la startup Fluida (HR Tech)

Che la gestione delle risorse umane sia un tema centrale nelle organizzazioni aziendali, oggi più che mai, non è un mistero: il mercato del lavoro sta cambiando profondamente a causa della trasformazione digitale, richiedendo nuove competenze e professionalità di cui c’è una certa scarsità, fatto che sta causando un profondo disallineamento tra domanda e offerta di lavoro.

Inoltre, nuove modalità lavorative, in particolare lo smart working, impongono nuovi modelli e strumenti di gestione della forza lavoro aziendale, per i quali la maggior parte delle aziende non sono ancora pronte ma si stanno preparando.

La necessità di nuovi strumenti digitali per la gestione delle risorse umane (un ambito oggi denominato HR Tech)è dunque evidente, tanto che secondo Gartner il mercato del software di Human Capital Management raggiungerà i 17.8 miliardi di dollari nel 2020 (Fonte: Market Snapshot: Human Capital Management Software, Worldwide, 2017 – Gartner). Secondo il rapporto ‘HR tech Italia‘ di In-recruiting l’HR Tech ha fatturato in Italia nel 2018 oltre 1 miliardo di euro, considerando tutti i vendor, cioè startup, pmi, aziende italiane e aziende estere che operano in Italia.

Ci vede bene dunque Zucchetti, tech company italiana di primo piano specializzata nell’offerta di soluzioni software, hardware e servizi innovativi rivolti ad aziende di qualsiasi settore e dimensione e professionisti (dalle soluzioni contabili e fiscali, a quelle per la gestione del personale) che ha appena chiuso l’acquisizione del 51% della startup Fluida, una piattaforma cloud di Employee Relationship Management, concepita per adattarsi al contesto di crescita di smart working e lavoro freelance. Non sono stati divulgati i termini economici.

“Grazie alla piattaforma Fluida l’offerta HR Zucchetti raggiunge a tutti gli effetti anche il mercato delle micro imprese, mercato che finora è stato coperto solo in parte. Questa operazione quindi da un lato garantirà al gruppo un coverage globale sul mercato HR, sia in Italia che all’estero, e dall’altro ci permetterà di offrire soluzioni che assicurino all’utente un’ottima user experience grazie alle competenze del team Fluida in questo settore.” Ha dichiarato Domenico Uggeri, vice presidente Zucchetti. 

L’accordo permetterà a Zucchetti di acquisire know how e di ampliare ulteriormente la propria offerta sul fronte HR e rilevazione presenze, settore in cui è già leader italiano. Fluida avrà accesso ad una rete di distribuzione con oltre 1.500 partner e più di 350.000 clienti.

Per la giovane società una exit in tempi record: appena 15 mesi fa il suo lancio e un pre-seed round di 400 mila euro, grazie al quale la startup si è concentrata sullo sviluppo tecnologico della piattaforma e avviato l’internazionalizzazione partendo da Spagna e America Latina, aree che presentano i più elevati margini di crescita nel mercato del software di Human Capital Management.

La startup proseguirà il proprio percorso di espansione internazionale e manterrà invariato il team, guidato dai fondatori Andrea Burocco, Hernan Solima, Andrea Becchio e Aldo Chiaradia.

 “Fin dal primo momento abbiamo visto in Zucchetti il partner ideale per Fluida. La nostra soluzione è complementare ai servizi offerti dal gruppo e da questa forte sinergia potremo generare un progetto internazionale di successo. Fondamentale anche il rapporto di estrema fiducia e collaborazione che si è instaurato fin dal primo momento con il management, che ha portato in tempi rapidi alla chiusura di un accordo che getta le basi per un percorso comune ambizioso e stimolante.” Ha affermato Andrea Burocco, cofounder e CEO di Fluida.

“Lo sviluppo dell’industria in chiave 4.0 non può prescindere dall’innovazione nei sistemi per le risorse umane, perché è sulla gestione consapevole dei dati che si costruirà la competitività in qualunque settore. Con Fluida abbiamo individuato questa grande opportunità insieme ai nostri primi investitori, a cui oggi va un ringraziamento particolare. Questa terza exit rappresenta il coronamento del nostro percorso di imprenditori digitali e un riconoscimento all’ottimo lavoro svolto dal team.” Ha aggiunto Hernán Solima, cofounder e COO di Fluida.

 

Come funziona Fluida

La startup fa leva su diverse tecnologie, in particolare cloud, intelligenza artificiale, blockchain.

Concepita con un approccio mobile first, per adattarsi anche alle esigenze del personale che opera in mobilità o in un contesto diverso dall’ufficio, Fluida sfrutta un’interfaccia user friendly che facilita e automatizza la raccolta di informazioni sulle presenze e su tutte le attività del personale, semplificando la relazione lavoratore-azienda per una migliore employee experience. Fluida mantiene le informazioni personali sull’account del lavoratore, certificando i dati su blockchain. I dati raccolti vengono analizzati con algoritmi di intelligenza artificiale che forniscono consigli pratici e migliorano la quotidianità in azienda a diversi livelli: dalla riduzione di burocrazia interna, all’aumento di meritocrazia e produttività, fino alla diminuzione di assenteismo e turnover.

Tra i suoi recenti sviluppi tecnologici la funzionalità di rilevazione presenze in sede e da remoto, tramite 4 tecnologie: NFC, bluetooth, beacon e geolocalizzazione GPS.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

03 settembre 2019


Articoli correlati
reply