Call per startup

I vincitori della call NGI XR Challenge sulle tecnologie immersive

La call, organizzata dalla Virtual Reality Experience, ha selezionato Virtual Museum Platform, Exar4Bot e Morelli Tech per partecipare al programma di pre-accelerazione e prepararle all’investimento

27 Gen 2022

NGI XR Challenge, la call for idea promossa da VRE – Virtual Reality Experience, festival italiano interamente dedicato alle tecnologie immersive ed emergenti, Teleconsys, PMI innovativa esperta di digital & open innovation, Ptsclas, società di consulenza, innovazione, finanza e comunicazione, Archangel AdVenture, venture capital italiano che si propone quale cofondatore di startup innovative e l’Università Campus Bio-Medico di Roma, insieme anche all’Università Gabriele d’Annunzio Chieti – Pescara, rende noti i nomi delle aziende che sono state selezionate.

Obiettivo del progetto è selezionare, premiare e supportare progetti imprenditoriali orientati allo sviluppo di tecnologie, soluzioni digitali e servizi innovativi a forte contenuto tecnologico che possano contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), la principale sfida che il Paese affronterà in questo e nei prossimi anni.

La giuria, composta da membri delle organizzazioni promotrici, ha esaminato le proposte pervenute e, attraverso un processo di analisi dell’idea imprenditoriale e di valutazione del progetto basata su dieci criteri, è giunto a selezionare tre progetti vincitori.

Virtual Museum Platform è un’applicazione in realtà aumentata sviluppata per offrire ai visitatori dei musei un’esperienza virtuale innovativa coinvolgendoli in una Caccia al Tesoro 4.0 aggiungendo nuovi livelli di engagement e contenuti.

Exar4Bot è una piattaforma dedicata all’addestramento di robot autonomi attraverso il gemello digitale dell’ambiente e dell’infrastruttura in cui dovranno operare e di uno specifico tool di intelligenza artificiale.

Morelli Tech è un sistema di mixed reality supportato da algoritmi di intelligenza artificiale capace di riconoscere gli ostacoli e proiettare sul parabrezza della vettura un ologramma che riporta molteplici informazioni di ausilio al guidatore.

Virtual Museum Platform, Exar4Bot, Morelli Tech sono i tre progetti vincitori della prima edizione della NGI XR Challenge, selezionati dalla giuria per aver mostrato una forte maturità digitale, puntando su innovazione e tecnologie immersive ed emergenti e riuscendo a integrare nelle soluzioni proposte una profonda competenza tecnologica a una visione di mercato direzionata verso i principali trend, affrontando al meglio temi di grande attualità come l’innovazione e la digitalizzazione del contesto culturale italiano, l’automazione dei processi industriali e la sicurezza nel settore automotive.

Due le categorie di premi previste dalla call, Start e Run. I vincitori parteciperanno a un programma di pre-accelerazione della durata di circa 4 settimane, finalizzato alla validazione delle tecnologie proposte, dei prodotti/servizi offerti e dei relativi modelli di business. A conclusione della fase di pre-accelerazione, i team vincitori avranno modo di avviare delle trattative per la conclusione di un’operazione di investimento da parte di Archangel AdVenture per finanziare il loro percorso di sviluppo e potranno accedere a un successivo programma di accelerazione della durata massima variabile fino a un massimo di 12 settimane presso i promotori o i loro partner, anche in ragione degli specifici fabbisogni dei progetti e del loro livello di maturità e prossimità al mercato. (Photo by Saj Shafique on Unsplash )

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3