investimenti

IAG e Avanteca guidano il round da un milione di euro di Nanoligent

La startup biotech spagnola ha anche aperto una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma Doorway a completamento del round seed

03 Feb 2022

Nanoligent, spin-off dell’Universidad Autónoma de Barcelona e dell’Istituto di ricerca dell’Hospital de Sant Pau – IIB Sant Pau, è focalizzata sullo sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento di più di 20 diversi tipi di cancro metastatico. La startup biotecnologica specializzata nello sviluppo di trattamenti antitumorali basati sulle nanotecnologie, annuncia di avere completato la prima chiusura del round di finanziamento seed da un milione di euro. A guidare il deal ci sono i soci di Italian Angels for Growth attraverso il veicolo di investimento Nanolinvest, e Avanteca Partners, società svizzera di gestione patrimoniale privata, entrambi impegnati nel supporto di società innovative early-stage life-science principalmente in Europa. Il round è anche associato a una campagna di raccolta che è attualmente in corso su Doorway, piattaforma di investimento online, per permettere a investitori qualificati di partecipare allo sviluppo di Nanoligent.

La molecola principale sviluppata da Nanoligent si basa sull’eliminazione mirata delle cellule tumorali che sovraesprimono il recettore CXCR4, un biomarcatore che indica prognosi negativa e resistenza alla terapia. Nanoligent sta sviluppando una nuova piattaforma nano-tecnologica proprietaria, che ha il potenziale di superare le attuali limitazioni degli Antibody-Drug-Conjugate. Il CXCR4 è sovraespresso in un numero significativo di pazienti di più di 20 tipi di tumori solidi. L’investimento permetterà a Nanoligent di completare lo sviluppo preclinico in una varietà di tipi di tumore e di portare il suo candidato principale alla fase di approvazione per sperimentazione clinica. Il consorzio di investitori entrerà nel consiglio di amministrazione di Nanoligent, che sarà composto da: Michele Marzola (IAG), Michael Milos (Avanteca Partners), Manuel Rodríguez (Presidente) e Montserrat Cano (CEO).

“Abbiamo iniziato la valutazione di un possibile investimento in Nanoligent un anno fa e da allora abbiamo ricevuto risposte entusiastiche dai key opinion leader e dagli esperti del settore. È stato un vero piacere lavorare con il team di Nanoligent; siamo impressionati dalla loro profondità scientifica e dalle loro risposte professionali. Stiamo continuando la nostra raccolta fondi per questa operazione insieme a Doorway”, dichiara in una nota Michele Marzola che, insieme ad Alessandro Toniolo, è champion IAG in questo investimento.

“Siamo affascinati dalle capacità tecnologiche della piattaforma e dalla professionalità del team. L’intero processo è stato uno scambio intenso, produttivo e molto professionale. Siamo pronti a collaborare con il management di Nanoligent per sviluppare questa piattaforma altamente innovativa, che ha il potenziale di trasformare le terapie tumorali”, aggiunge Michael Milos di Avanteca Partners. 

“È con grande piacere che diamo il benvenuto a Michele Marzola e Michael Milos, le cui competenze ed esperienze saranno un prezioso contributo alla società per realizzare i nostri ambiziosi piani di sviluppo nei prossimi 18 mesi” afferma Montserrat Cano, CEO di Nanoligent.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3