Innovare il design: il DesignTech Hub di Milano lancia la sua call
Il DesignTech Hub di Milano lancia la call per chi innova nel design

Il DesignTech Hub che avrà sede a Milano presso il MIND, lancia la seconda edizione della call Hi-Hack volta a innovare nel design

Nasce a Milano il primo hub di innovazione tecnologica interamente dedicato al design, che sorgerà a MIND, il Milano Innovation District che occupa l’area che fu di Expo2015, e mira a costruire un grande Living Lab integrato con degli spazi di coworking, coliving e cofactory, progettati per supportare la prototipazione rapida di nuovi prodotti da parte di aziende e startup, favorendo lo sviluppo di programmi di innovazione aperta e stimolando la diffusione delle tecnologie digitali nel settore.

Il Designtech Hub è promosso da Hi-Interiors, scaleup italiana che ha sviluppato il concetto di DesignTech ­– di cui avevamo già scritto in questo articolo – e si avvale per lo sviluppo di questa iniziativa del supporto di Lendlease in qualità di partner immobiliare, il colosso delle costruzioni australiano che ha acquisito la gestione dell’area MIND.

L’obiettivo – dichiara a Startupbusiness Ivan Tallarico, CEO di Hi-Interiors che guida il progetto – “è quello di riunire sotto lo stesso tetto architetti, designer, aziende e professionisti del settore diffusi per Milano con le startup tecnologiche provenienti dagli ecosistemi di innovazione più evoluti a livello internazionale, per creare un hub di innovazione di respiro globale nel design”.

Hi-Interiors, annunciando questo progetto, ha lanciato pochi giorni fa la seconda edizione di HiHack con la relativa call per fare scouting di nuove soluzioni, prodotti e tecnologie proprio per gli spazi di coworking relativi alla prima fase del DesignTech, che saranno ospitati all’interno del MIND Village nell’ex Padiglione Intesa San Paolo dell’Expo 2015, la cui apertura è prevista per ottobre 2020.

Ivan Tallarico, CEO di Hi-Interiors e organizzatore di Hi-Hack

“La prima edizione di HiHack è stata un successo oltre le attese, perché ha saputo portare all’interno della design industry una nuova spinta innovativa e ci ha permesso di entrare in contatto per la prima volta con Lendlease. Siamo dunque impazienti di vedere le candidature di quest’anno e poter favorire una prima tangibile collaborazione tra startup e aziende per arredare gli spazi del DesignTech, offrendo ai partecipanti alla call un importante accesso alle opportunità rappresentate da MIND –  aggiunge Tallarico – “anche quest’anno partner dell’iniziativa è PwC che mette a disposizione la piattaforma di Open Innovation Brightidea che consente di gestire tutte le prime fasi della call in digitale quindi senza impatto sulle limitazioni per il contenimento del virus permettendoci di unire le menti senza dovere avvicinare i corpi, nonché le competenze del team New Ventures per contribuire alla creazione e animazione dell’ecosistema di uno dei settori più importanti del made in Italy, mentre DDN è media partner dell’iniziativa”.

Il momento complicato che l’Italia e il mondo stanno vivendo a causa dell’emergenza coronavirus, ci impongono di riflettere seriamente sulla necessità di ridisegnare il nostro stile di vita e gli spazi in cui viviamo e lavoriamo. L’opportunità di farlo a Milano, in un contesto unico come MIND, è formidabile per dare nuovo slancio alla capacità innovativa delle nostre imprese in uno dei settori più rappresentativi del made in Italy e ad altissimo potenziale di trasformazione tecnologico.

“Insediare il DesignTech Hub a MIND ci è da subito parsa la scelta imprenditoriale più lungimirante – sottolinea il CEO di Hi-Interiors – anche per la vicinanza alla fiera di Rho che ogni anno ospita il Salone del Mobile che è oggi il più grande evento di settore al mondo. Siamo convinti che è particolarmente significativo e importante che un progetto come questo parta proprio ora, tenuto conto del difficile momento che la città sta vivendo con lo scoppio della crisi sanitaria, che ha imposto anche il rinvio dello stesso Salone del Mobile. Il DesignTech Hub contribuisce a mantenere alta l’attenzione del mondo su Milano come Design City  e Innovation Destination nel settore tutto l’anno e non soltanto durante la Design Week, il cui slittamento ha generato recentemente incertezza nel settore e nel relativo indotto. Per questo motivo siamo molto determinati a proseguire con lo sviluppo e lancio di questa iniziativa”, conclude Tallarico.

Le aziende e le startup che operano nel mondo dell’innovazione e del design possono partecipare alla call di HiHack sul sito https://hack.hi-interiors.com.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

11 Marzo 2020

Categorie:

#thedayafter, Eventi


Articoli correlati
Video Consigliati
reply