Le migliori startup made in italy: chi sono, cosa fanno

Italian Startups

Le startup sono state definite come 'organizzazioni temporanee alla ricerca di un modello di business scalabile e replicabile' (cit. Steve Blank). Sono dunque iniziative imprenditoriali molto innovative, spesso basate su tecnologie, caratterizzate dall'avere un alto grado di scalabilità, ovvero il potenziale per diventare imprese di grandi dimensioni. Nel mondo questo tipo di organizzazioni trainano l'innovazione. Il panorama delle start-up italiane è ancora piccolo rispetto ad altri contesti geografici, ma cresce nei numeri e nella qualità. In questa sezione troverai recensite le migliori start up italiane, le notizie che le riguardano, le campagne di crowdfunding, gli investimenti che raccolgono, nei settori: fintech, foodtech, insurtech, ecommerce, digitale, e-sport, gaming, travel, fashion tech, agritech, insurtech, hardware, intelligenza artificiale, deep tech, biotech, medtech.

Vuoi segnalarci una start up? Scrivi a redazione@startupbusiness.it

EpiCura, poliambulatorio digitale, in fortissima crescita

Nata come startup innovativa nel 2017 proponendosi come il primo poliambulatorio digitale italiano, EpiCura ha avuto uno straordinario boom in seguito al Covid, dimostrandosi come un servizio necessario nell'emergenza e destinato a restare come player e influencer di me...

Sportclubby + Neosurance = Microassicurazione sportiva

Partnership tra scaleup: Sportclubby,  l'app più scaricata in Italia per prenotare corsi, campi e servizi dedicati a qualsiasi sport , e Neosurance, insurtech specializzata in tecnologie che abilitano l'offerta di micropolizze, hanno dato vita a SportCare by Sportclub...

MegaRide ha vinto l'Italian Master Startup Award (PNICube)

MegaRide, spin-off dell’Università di Napoli Federico II, ha vinto la 14° edizione dell’Italian Master Startup Award – promosso dall’Associazione Italiana Incubatori Universitari PNICube e organizzato quest’anno dall’Università degli Studi di Verona desti...

Micael Saillen (TATE) "Per noi ENI non è solo un investitore"

Lo scorso giugno la startup Tate, nata nel 2018, ha realizzato un'importante operazione accogliendo nel proprio capitale sociale un nuovo socio chiamato Eni, che adesso detiene il 20% della società fiorentina.  Tate srl, che ha sviluppato un'app per consentire a un cl...

Italian Master Startup Award, le finaliste che vedremo in streaming

Il prossimo 25 settembre 10 startup si contenderanno, in diretta streaming, il premio istituito dall’Associazione PNICube per le startup nate dalla ricerca che hanno realizzato le migliori performance sul mercato. Siamo alla 14esima edizione dell’Italian Master Sta...

Dynamitick diventa Premoneo e allarga il proprio raggio d'azione

Dynamitick, startup tecnologica milanese, fondata nel 2016 e partecipata da investitori quali LVenture, Boost Heroes e Wylab, ha annunciato un rebranding, opererà infatti con il nuovo marchio “Premoneo”. In realtà non si tratta solamente di un nuovo nome, ma di...

Chiusa con successo la prima campagna di COP contro l'odio online

COP, Chi Odia Paga, annuncia i risultati della prima call “Una Buona Causa” contro l’odio online (di cui scrivemmo qui). “Abbiamo finanziato due associazioni, entrambe impegnate a combattere il cyberbullismo, mandandole in overfunding – dice a Startupbusines...

Digitalizzazione del mercato dell’arte, Artshell top in Europa

La notizia è che la piattaforma di art management Artshell ha acquisito il network del competitor Archeto. C'è fermento digitale nel mercato dell'arte, anche qui l'effetto Covid sugli eventi, le mostre, esposizioni, si è fatto sentire pesantemente e reso urgente d...

Ottica sportiva innovativa, il business di Out Of

Partita con un obiettivo di 80mila euro, la campagna di Out Of, startup innovativa che si occupa di ottica sportiva, ha velocemente raggiunto l'overfunding su Mamacrowd, stabilendo un nuovo target: 600mila euro. Perché piace? Team giovane e determinato (nasce da...

Investimenti travel-tech: Tramundi raccoglie 1,5 mln di euro

New entry nel panorama delle startup italiane del turismo. A dispetto del fatto che la pandemia ha bloccato la mobilità e impattato negativamente nel settore viaggi,  Tramundi ha appena chiuso un round di investimento di 1,5 milioni di euro a pochi mesi dalla sua fond...