internazionalizzazione

JustMary, la cannabis legale made in Italy arriva a Parigi

La startup che effettua delivery di cannabis legale apre le operazioni a Bologna e nella capitale francese dove punta a conquistare il 10% del mercato cittadino

29 Mar 2022

JustMary, il delivery di cannabis legale, è da oggi attivo anche a Bologna e a Parigi. La società, dopo Milano, Monza, Torino, Firenze, Roma e Catania e Napoli  apre quindi le porte a due nuove città. In particolare, a Bologna sarà possibile ricevere i prodotti della società direttamente a casa, dalla 18 alle 24, in meno di 45 minuti dall’ordine.

“Abbiamo riscontrato un sempre maggiore apprezzamento verso i nostri prodotti, siamo quindi molto contenti di aprire a Bologna, città da sempre molto attenta a temi che ci sono vicini.Come JustMary, ci consideriamo infatti un baluardo contro l’illegalità: chi compra da noi sa di evitare di finanziare canali illeciti, evitando anche di correre rischi per la propria salute – dice in una nota Matteo Moretti, CEO di JustMary – . Siamo entusiasti di aprire a Parigi: non vediamo l’ora di far provare ai francesi le eccellenze del bel Paese, anche nel campo della marijuana. Senza dimenticare che a Parigi puntiamo al 10% del mercato cittadino, stimato, entro il 2025, a oltre 250 milioni di euro”.

Tutti i prodotti della società sono consegnati da fattorini senza livrea o insegne, così da proteggere la privacy dei clienti.  Oltre a questo,  tutti i prodotti della società sono al 100% legali, visto che viene utilizzata una varietà di cannabis con un tenore di THC inferiore al limite imposto per legge. Senza dimenticare che JustMary è il primo operatore sul mercato italiano, con una quota dell’11%, percentuale che la società punta a raddoppiare, entro il 2025, grazie a un piano di investimenti da 3 milioni di euro.

JustMary, attiva dal luglio 2018, ha fatturato più di un milione di euro nel corso del 2021, impiegando 35 persone, tra collaboratori e dipendenti. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2