Makeit Fresco, dal cuore della Calabria ridefinisce l’healthy food
Makeit Fresco, dal cuore della Calabria ridefinisce l’healthy food

La start up Makeit Fresco è nata dall’idea di Antonio, Francesco e Piero, tre amici di origini calabresi erano alla ricerca di una soluzione per contrastare il naturale processo di ossidazione dell’olio e poter disporre ogni giorno di olio fresco e profumato, come quello appena spremuto. Infatti, una volta aperta la bottiglia e con il passare del tempo, questo prezioso condimento perde gusto e qualità.

«Mio nonno mi diceva sempre “solo i re e i contadini mangiano bene” e aveva ragione, mangiar sano oggi è un lusso. Oggi, infatti, trascorriamo meno di venti minuti al giorno in cucina», racconta Antonio Pagliaro, uno dei tre fondatori del marchio, calabrese doc. Con un’esperienza professionale nella finanza e marketing, l’imprenditore di Lamezia Terme oggi si dedica all’agri-food nella sua terra d’origine, la Calabria, rappresentando la terza generazione della sua famiglia attiva nel settore.

La soluzione di Makeit Fresco è un pack innovativo e 100% riciclabile capace di bloccare completamente l’azione dell’aria e della luce: sono nate così le fiale di olio da 115 ml per ricaricare la bottiglia ogni volta che lo si desidera. Il brand propone sei qualità di oli artigianali d’eccellenza, selezionati per soddisfare ogni esigenza di gusto: l’aristocratica, la vanitosa, il verace, il tenero, l’elegante, la passionale.

Inoltre, il progetto rappresenta un supporto concreto per gli oleifici del territorio calabrese e, in un secondo momento, anche per tutte le eccellenze italiane. Raccogliendo l’olio proveniente da diversi frantoi, Makeit Fresco vuole dare una mano a quelle realtà artigianali che rischiano di perdere l’annata per il crollo delle vendite causato dalla prolungata chiusura dei ristoranti. In questo modo, gli oleifici possono continuare a raggiungere le tavole degli italiani e regalare straordinarie esperienze di gusto.

WHITEPAPER
Tracciabilità e sostenibilità: la filiera 4.0 dell’Oleificio Zucchi sceglie l’innovazione digitale
Smart agrifood
Turismo/Hospitality/Food

La società venderà ora anche attraverso il canale QVC, il retailer multimediale dello shopping e dell’intrattenimento, a partire dal prossimo 9 agosto.  lancia Makeit Fresco. Il debutto sulla piattaforma rientra nel progetto Eccellenze Italiane nato nell’ambito dell’iniziativa #ripartiamoDaNoi, che è stata avviata per supportare le più meritevoli imprese del territorio italiano penalizzate dal lockdown.

Il lancio di Makeit Fresco è stato pianificato anche in base all’analisi delle attività online delle clienti QVC nei mesi della pandemia e al lavoro ricerca sulle abitudini di acquisto condotto del team interno Customer Insight. Dall’incrocio dei dati, infatti, è emerso che nei primi mesi del 2020 sono cresciute le vendite di prodotti elettronici, per la cura di sé e il benessere, per la casa, la cucina e, appunto, i prodotti gastronomici. In particolare, il food ha registrato un’accelerazione in tutta Italia, in particolare in Abruzzo, Umbria, Basilicata e Calabria in cui gli acquisti online nell’ambito alimentare sono addirittura raddoppiati.

QVC  raggiunge circa 380 milioni di abitazioni nel mondo, con oltre 13 milioni di clienti tra Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Giappone, Italia e Cina attraverso una joint venture, il suo punto di forza è stato un modello di storytelling dei prodotti riconoscibile e ispirato all’autenticità.  La sede italiana, guidata da Paolo Penati, è situata a Brugherio (MB) in un edificio all’avanguardia dal punto di vista della sostenibilità ambientale, che ospita al suo interno anche il contact center e studi di registrazione all’avanguardia.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

21 Luglio 2020

Categorie:

Italian Startups


Articoli correlati
Video Consigliati
reply