Medtech: Neuron Guard cerca 2,5 milioni
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Medtech: Neuron Guard cerca 2,5 milioni per andare sul mercato

La società (che si è aggiudicata nel corso di questi anni diversi riconoscimenti da Seedlab al Premio Gaetano Marzotto, Intel Business Challenge Europe e molti altri) è certamente una delle startup del medtech italiano più innovative e apprezzate. Con una tecnologia già brevettata, opera in un settore che impone tempi lunghi, ma la grande sfida è arrivare sul mercato entro il 2018. per fare questo servono anche nuovi capitali: la startup cerca 2,5 milioni di euro.

Ne parla in questa intervista Mary Franzese,  una delle fondatrici di Neuron Guard nel 2013 con il medico e ricercatore Enrico Giuliani, ed è tra i founder quello che si occupa del lato business. In questa intervista realizzata da EconomyUp racconta di come è avvenuto l’incontro tra founder, illustra la tecnologia innovativa del loro dispositivo e di come la società sta affrontando la crescita e l’attuale fase di fundraising.

Che cosa fa Neuron Guard

Neuron Guard ha sviluppato un collare refrigerante per la protezione cerebrale in caso di ictus, arresto cardiaco e trauma cranico, da utilizzare direttamente sul luogo dell’evento. Si tratta di un dispositivo medico basato sul principio neuro-protettivo dell’ipotermia terapeutica. L’obiettivo della startup,  è posizionare un Kit Neuron Guard in ogni luogo pubblico, così come il Defibrillatore Automatico Esterno (DAE).

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

07 giugno 2016


Articoli correlati
reply