Mioassicuratore: 1,5 milioni da Innogest, al primo investimento insurtech
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Mioassicuratore: 1,5 milioni da Innogest, al primo investimento insurtech

Quando aveva raccolto il suo primo investimento, l’avevamo definita ‘la Zhong An italiana’: primo broker assicurativo italiano completamente digitale e fra i primi al mondo, esperienza di acquisto completamente digitale e quantità elevata di prodotti assicurativi, attualmente la startup lavora con 35 compagnie partner, distribuisce circa 125 tipologie di polizze, ha oltre 240mila utenti registrati e profilati secondo le proprie esigenze assicurative, cresce del 20% mese su mese nell’ultimo anno. E non è ovviamente un semplice comparatore, il suo valore principale è la personalizzazione delle coperture assicurative in base alle reali esigenze dell’utente (con l’analisi del profilo di rischio); automazione completa del processo; in un paio di click si ottengono preventivi e si può acquistare direttamente la polizza; offre persino un’area riservata personale, dedicata ai contratti, all’archivio delle proprie polizze, alla gestione, dei documenti, nonché dei sinistri.

A quei 300mila euro raccolti a febbraio 2017, a cui parteciparono nomi di spicco nel panorama degli investitori italiani: Vito Lomele (già founder di Jobrapido), H-Farm e PiCampus(startup district romano e fondo di venture capital emergente) e altri angel, fa seguito ora un investimento più corposo che fa scendere in campo Innogest, uno dei principali fondi VC italiani, per il quale si tratta del primo investimento in ambito insurtech (in ambito fintech avevano investito in Sardex e Prestiamoci).

Stefano Molino, Partner di Innogest Capital

Dice in una nota stampa Stefano Molino, Partner di Innogest Capital “Siamo molto contenti di aver concluso questa operazione e di poter accompagnare Giorgio, Carlo e il loro team in questa nuova fase di sviluppo. Il mercato assicurativo sta attraversando una fase molto rilevante di disruption dei modelli di business legati alle tecnologie digitali e ai canali online. Mioassicuratore è ottimamente posizionata per cogliere la sfida della transizione dall’offline all’online del mercato assicurativo. In particolare riteniamo che la focalizzazione sull’ottimizzazione della user experience e la tecnologia sviluppata per il calcolo di preventivi personalizzati completamente online siano chiave per garantire il miglior prodotto al cliente finale”.

 

 

Dice Giorgio Campagnano, fondatore e Ceo della società: “Questo investimento è una tappa fondamentale e uno strumento indispensabile per affrontare la sfida del mercato assicurativo nazionale. Nei prossimi mesi l’obiettivo è portare Mioassicuratore a imporsi come leader del mercato italiano nella vendita delle assicurazioni del ramo danni, attraverso lo sviluppo di tecnologie di machine learning, che favoriscano nuovi approcci alle analisi delle esigenze dei clienti e la costruzione di offerte su misura per ogni tipo di richiesta”.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

27 novembre 2018


Articoli correlati
Video Consigliati
reply