Phononic Vibes, a MCE4X4 ci torneremmo volentieri
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Phononic Vibes, a MCE4X4 ci torneremmo volentieri

Phononic Vibes è startup in veloce crescita, per la quale la partecipazione a MCE4X4 è stata l’occasione per ottenere feedback e avviare un rapporto con Reseau Entreprendre

Phononic Vibes è una delle più dinamiche startup del panorama attuale. Nasce in seno al Politecnico di Milano ed è stata la prima a ricevere un finanziamento dal fondo nato proprio dalla collaborazione tra il Politecnico di Milano e 360 Capital Partners, come abbiamo scritto qui.

La startup sta lavorando alla messa a punto dei suoi primi prodotti che servono per ridurre gli effetti delle vibrazioni, un sistema che è stato opportunamente studiato e brevettato e che oggi è in fase sperimentale anche grazie a collaborazioni che la startup è riuscita a sviluppare con partner come le Ferrovie Nord .

Luca D’Alessandro, che è il Ceo della società oltre a essere uno dei fondatori, racconta a Startupbusiness che lo scorso anno ha partecipato all’iniziativa MCE4X4, la Mobility Conference Exhibition, promossa da Assolombarda e Camera di Commercio di Milano-MonzaBrianza-Lodi, in collaborazione con Nuvolab : “è stato un evento molto interessante e utile, l’anno scorso noi eravamo ancora alle prime armi ed è stata sicuramente una valida occasione di fresh start nel mondo degli eventi che fanno incontrare le startup con le grandi aziende – dice – . Abbiamo ricevuto feedback interessanti, il fatto che fossimo in un una fase molto early non ci ha permesso di avviare tutte le collaborazioni che avremmo voluto, se non quella molto importante con Reseau Entreprendre (ndr, associazione no-profit che supporta l’avvio d’impresa nata in Francia e presente anche in alcune città italiane) con cui siamo ancora in attività. Il format si è rivelato dinamico e funzionale, parteciperei di nuovo volentieri”.

E avrebbe certo senso una nuova partecipazione perché nel frattempo Phononic Vibes è cresciuta, conta oggi otto persone, ha ricevuto, come detto un importante investimenti, sta lavorando con aziende che operano nel settore delle infrastrutture, della strumentazione, dell’automotive e delle costruzioni e, anticipa il Ceo: “a breve annunceremo ufficialmente nuovi prodotti che sono nati proprio da queste collaborazioni”.

MCE4X4 si dimostra quindi un buon trampolino, anche per le startup in fase di early stage, startup che però, come nel caso di Phononic Vibes, si dimostrano promettenti e determinate e quindi capaci di crescere in modo significativo anche in un solo anno di tempo. Va da se che per un evento che si concentra sulla creazione del business e di opportunità che possono nascere tra startup e aziende di più grandi dimensioni, tracciare startup nelle varie fasi di sviluppo si traduce nell’essere un vero e proprio bacino in cui le innovazioni legate al mondo della mobilità, nella sua più ampia accezione, confluiscono.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

21 marzo 2019


Articoli correlati
Video Consigliati
reply