VC voice

Primo closing a 245 milioni di euro per il fondo Partech Africa

Si tratta del secondo fondo del venture capital franco statunitense dedicato agli investimenti in startup africane, superato l’obiettivo di 230 milioni di euro

Pubblicato il 07 Feb 2023

Cyril Collon e Tidjane Deme, general partner di Partech Africa

Partech, venture capital franco statunitense, annuncia il primo closing di Partech Africa II con 245 milioni di euro, risultato che è già al di sopra della dimensione target del fondo. Questa nuova azione sul fronte della strategia di Partech incentrata sull’Africa è sostenuta da importanti istituzioni di finanziamento allo sviluppo, nonché da investitori istituzionali e commerciali. Partech Africa II si propone di identificare e sostenere la prossima generazione di imprese innovative di tutto il continente. Il fondo investirà ticket iniziali da 1 a 15 milioni di dollari nelle fasi da seed a growth per sostenere gli imprenditori che utilizzano una combinazione di tecnologia e operation per affrontare alcune delle opportunità che il continente offre in tutti i settori.

“Avevamo fissato un obiettivo ambizioso per Partech Africa II, pari a 230 milioni di euro, con un hard cap di 280 milioni di euro, raddoppiando sostanzialmente le dimensioni del nostro primo fondo. Abbiamo superato l’obiettivo con un importo chiuso già superiore alla dimensione del fondo – commenta in una nota Cyril Collon, general partner di Partech Africa -. Questo non sarebbe stato possibile senza la fiducia e il sostegno dei nostri principali investitori esistenti. Siamo onorati che istituzioni globali di alto livello e investitori commerciali strategici abbiano deciso di sostenere Partech Africa II”.

Partech Africa II può contare su un insieme diversificato e internazionale di investitori, tra cui l’anchor investor KfW, la Banca tedesca per lo sviluppo, a cui si aggiungono la Banca europea per gli investimenti (BEI), l’International Finance Corporation (IFC), membro del Gruppo Banca Mondiale, FMO, la banca olandese per lo sviluppo imprenditoriale, Bpifrance Investissement, British International Investment (BII), DEG – Deutsche Investitions- und Entwicklungsgesellschaft mbH e Proparco, oltre a investitori commerciali come South Suez e Bertelsmann.

“Con Partech Africa II, la nostra tesi d’investimento consiste nel perseguire la strategia di successo del nostro primo fondo – spiega Tidjane Dème, general partner di Partech Africa -. Abbiamo lanciato questa strategia quando nel continente si investivano meno di 400 milioni di dollari all’anno in azioni. Oggi le aziende tecnologiche africane raccolgono sei miliardi di dollari all’anno, confermando il nostro impegno iniziale oltre ogni aspettativa. Tuttavia, sappiamo che ci sono molti altri campioni da costruire in Africa e siamo pronti a sostenerli”.

Nel 2018, Partech ha annunciato il lancio della sua strategia incentrata sull’Africa con un primo fondo di 125 milioni di euro. Oggi, il portafoglio conta 17 aziende avviate in 9 Paesi africani e ora operanti in 27 Paesi del continente. Questi leader di categoria apportano valore a più di 1 milione di aziende e più di 20 milioni di utenti finali, in un’ampia gamma di settori che vanno dal fintech all’healthtech, dalla logistica all’edutech. Questo portafoglio ha attratto oltre il 10% degli investimenti in Africa nel 2021 e nel 2022.

Crescita del team e dei deal

Sulla base degli insegnamenti del primo fondo, Partech Africa continuerà a guidare e co-guidare round con una gamma più ampia (da 1 milione di dollari a 15 milioni di dollari), co-investendo con i migliori attori regionali e globali, svolgendo un ruolo attivo nel portare supporto finanziario, strategico e operativo ai fondatori africani.

WHITEPAPER
Scopri i 5 punti chiave per dare una svolta al tuo business con la digital transformation
Startup

Per attuare questa strategia, il team, guidato da Cyril Collon e Tidjane Dème e composto da Marie Benrubi, Sabrine Chahrour, Lewam Kefela, Matthieu Marchand, con sede a Dakar, Nairobi e Dubai, si sta espandendo in nuove località. È rafforzata dalla solida piattaforma globale di Partech con tre membri dedicati a Partech Africa: Romane Assou, Léa Gnaly e Alhou Maiga. Questa piattaforma fornisce supporto a tutte le funzioni chiave, come lo sviluppo del business e il supporto al portafoglio, la comunità dei fondatori, l’ESG, la finanza, la conformità e l’ufficio legale.

Questo primo importante closing segna il lancio di Partech Africa II e rappresenta un solido voto di fiducia nell’ecosistema africano delle startup. Dopo anni di crescita continua, il continente africano continua ad attirare sempre più attenzione e capitali globali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3