report

SIM, i business angel in Italia oggi

Ci sono circa 1500 business angel in Italia secondo il report del Social Innovation Monitor, di cui il 14% donne. Un popolo di investitori che cresce, ma è ancora molto localizzato al nord Italia.

Pubblicato il 14 Dic 2022

Creative angel wings with gold nimbus flat pictures set for web design. Cartoon collection of cute white wings isolated vector illustrations. Heaven and decorative elements concept

Attivi, passivi, vergini, ibridi. Sono colorite le definizioni di business angel che il Social Innovation Monitor ha categorizzato. Lo studio, presentato recentemente e frutto di un lavoro di analisi con dati 2022, ha contato 1505 i Business Angel (BA) identificati nel nostro Paese (un incremento del 25% rispetto allo scorso anno) e che il 14% sono donne.

Della totalità dei BA identificati, il 68% proviene dall’Italia Settentrionale (la maggior parte in Lombardia e Piemonte). L’area meridionale e quella insulare rappresentano, invece, le zone in cui vi è il minor numero di Business Angel.

Il settore digitale si conferma il preferito dagli angel, come sempre mostrano altre indagini di questo tipo, ad esempio le survey Iban , d’altro canto è così a livello globale, dal momento che le startup digitali sono considerate quelle dal maggiore potenziale di scalabilità e quindi di ritorno dell’investimento.

Ma il report SIM  ha evidenziato un aumento del numero di impact investor, sia quelli che
perseguono principalmente obiettivi
sociali o ambientali; sia quelli che perseguono principalmente obiettivi finanziari (definizione Freireich & Fulton).  Ben il 56% del campione analizzato ha dichiarato di aver investito in organizzazioni a significativo impatto sociale in particolare,

Maggioranza di business angel ‘active’

In base al tipo di supporto offerto alla startup (solo finanziario o anche di management), il report  identifica due tipologie di angel:

Active Angel offrono servizi aggiuntivi, oltre al finanziamento.

WHITEPAPER
SAP in Cloud, la chiave per mettere in moto l'innovazione di business!

Passive Angel non offrono servizi aggiuntivi, oltre al finanziamento.


Nel campione analizzato, 200 Business
Angel (il 66%) sono stati classificati come Active Angel, mentre 102 (il 34%) come Passive Angel.

Nel campione analizzato, il 10% (24) dei Business Angel rientra nella categoria Virgin Angel, il 66% (168) nella categoria Beginner Angel, mentre il 24% (61) nella categoria Experienced Angel.

Ovvero, molti business angel si sentono tali pur non avendo realizzato ancora un investimento, magari stanno muovendo i primi passi per capire meglio l’ambiente d’investimento e sono iscritti a gruppi e network di BA. Le intenzioni ci sono ma non c’è stata ancora l’occasione giusta.

I Beginner sono quelli che hanno investito in almeno una e massimo 10 startup; gli Experienced sono oltre i 10 investimenti e sono da considerarsi seriali.

Il 60% dei Business Angel identificati è iscritto a un Business Angel Group o a un BAN, opera per il 72% in Italia settentrionale, con la Lombardia che ne raccoglie il maggior numero, seguita dal Piemonte e dal Lazio.
L’area meridionale e quella insulare rappresentano
le zone in cui i Business Angel italiani operano meno.

Per approfondire qui il sito di Social Innovation Monitor.


Image by pch.vector on Freepik

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3