ecosistema

A-Road, annunciate le quattro scaleup del secondo batch

Il programma di accelerazione per scaleup di Growth Capital ha scelto Freedome, Paydo, Tundr e Yocabè per aiutarle a raggiungere il round serie A

06 Apr 2022
Donato Vadruccio CEO e fondatore PayDo; Manuel Siclari co-fondatore Freedome; Michele Mezzanzanica co-fondatore Freedome; Giorgio Seveso co-fondatore e CFO Tundr; Jules-Arthur Sastre co-fondatore e CEO Tundr; Vito Perrone CEO & co-fondatore Yocabè

A-Road, il programma di accelerazione e fundraising dedicato alle scaleup gestito da Growth Capital, annuncia le quattro aziende selezionate per il secondo batch che affronteranno un percorso di crescita e mentoring con l’obiettivo di raggiungere il prima possibile il round serie A: Freedome, Paydo, Tundr e Yocabè.

Il programma ha una durata di sei mesi e conta sul contributo di un team di alto profilo di CEO e mentor, su consulenze offerte da aziende partner e professionisti selezionati esperti nei rispettivi settori di riferimento, su un investimento iniziale fino a 500mila euro e sul supporto al fundraising per il round di serie A di Growth Capital.

Freedome è il marketplace che aggrega esperienze outdoor sul territorio italiano. Fondato nel 2019 da Manuel Siclari e Michele Mezzanzanica, l’obiettivo è quello di permettere agli appassionati di prenotare le migliori attività offerte dal territorio italiano, in modo sicuro e intuitivo.

PayDo è una fintech B2B nata a fine 2016 da un’idea di Donato Vadruccio, che ha sviluppato una suite di servizi a supporto di banche, istituti di pagamento e corporate di tutta Europa con l’obiettivo di innovare l’esperienza di incasso e pagamento con applicazioni P2P, B2B, B2C e C2B.

Tundr è un sistema innovativo di gestione del welfare e della mobilità aziendale. Fondato nel 2021 da Jules-Arthur Sastre, Tundr ha lanciato un prodotto che unisce tecnologia e green mobility: TundrMove, la prima smart card all-in-one rivolta alle aziende per gestire tutte le spese relative alla mobilità dei dipendenti.

Yocabè è la piattaforma per le vendite online dei brand sui marketplace fondata nel 2016 da Vito Perrone, Lorenzo Ciglioni e Andrea Mariotti. Grazie all’infrastruttura tecnologica e logistica integrate, qualsiasi azienda può vendere sui marketplace facilmente, con investimenti minimi e tramite un’unica integrazione.

Le nuove startup vanno così ad aggiungersi alle 5 realtà selezionate a novembre per il primo batch di A-Road: Barberino’s, GoVolt, HiNelson, Homepal e Indigo.ai, che stanno già beneficiando della mentorship di CEO, mentor e partner del programma, del confronto con i fondatori di startup di successo e di incontri con i principali fondi di venture capital.

Fabio Mondini de Focatiis, fondatore e CEO di Growth Capital in occasione dell’evento di kick-off del secondo batch di A-Road ospitato presso la sede di Legance di Milano commenta secondo quanto riporta una nota: “Ringraziamo i mentor e i partner del programma, gli imprenditori e gli investitori che hanno reso un successo il primo batch di A-Road. Questa iniziativa è un esempio di come sempre più attori di riferimento del settore stiano dando il proprio contributo nell’accrescere e innovare un ecosistema in grande fermento. I risultati consolidati delle cinque realtà del primo batch sono ottimi e siamo convinti che potranno in futuro dare un contributo importante al sistema Paese. Ci aspettiamo gli stessi notevoli risultati anche dalle scaleup selezionate in questo secondo batch”.

Le quattro scaleup selezionate accederanno a un investimento iniziale tramite strumento convertibile di 200mila euro da parte di Growth Engine, holding di investimenti in startup e scaleup ad alto potenziale di crescita fondata da Michele Appendino, Marco Ariello, Andrea Marangione e Fabio Mondini de Focatiis, professionisti del venture capital, e fino a potenziali 300mila euro aggiuntivi da parte di co-investitori.

Le scaleup riceveranno il supporto di un CEO che ricoprirà il ruolo di mentor e che le supporterà in tutto il processo di accelerazione.

Al tavolo dei CEO e mentor siedono per questo secondo batch di A-Road Roger Abravanel, director emeritus in McKinsey e co-fondatore di Digitail, Marco Ariello, ex presidente Moleskine, Paola Bonomo membro Investment Committee in NEVA e non-executive director in TIM, AXA, Piquadro, FAAC, Nicola Di Campli fondatore DigitalCapitalFactory, OLX.com e Contents.com, Tommaso Gamaleri, CEO Europe Younited, Milena Mondini CEO di Admiral Group, Duccio Vitali CEO di Alkemy e Andrea Zocchi director Emeritus McKinsey, co-fondatore e ex CEO Digitail.

Il programma prevede inoltre una serie di workshop formativi, servizi professionali  e consulenze gratuite ad-hoc da parte dei partner ed esperti A-Road, quali: McKinsey&Company, Amazon Web Services, Legance, Carter&Benson, Sisvel, Studio Notai Associati Ricci e Radaelli, Studio CS e Press Play. Inoltre, come occasione di networking e business development, saranno svolti eventi con speaker dell’ecosistema dell’innovazione, imprenditori di successo e operatori del venture capital. Il programma assicura infine il supporto al round serie A: in particolare, Growth Capital fornirà un approccio personalizzato individuando gli investitori e la struttura d’investimento più adeguata e minimizzando le tempistiche per arrivare al round serie A dai 2 ai 10 milioni di euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3