traveltech

Civitfun compra l’italiana GRS

La scaleup traveltech spagnola finanziata anche da P101 acquisisce la società tecnologia italiana Group Reservation System

Pubblicato il 25 Lug 2023

I co-fondatori di Civitfun

La scaleup spagnola Civitfun che sviluppa un software di check-in online per hotel e catene alberghiere e di cui abbiamo scritto nel marzo dello scorso anno quando ha ricevuto un finanziamento da 2 milioni di euro dal fondo VC italiano P101, fa sapere di avere acquisito il 100% della società tecnologica italiana Group Reservation System (GRS), focalizzata sulla creazione, automazione e gestione online delle prenotazioni di gruppo.

Con questa operazione, relativamente alla quale non sono stati resi noti i termini finanziari, Civitfun intende offrire un’alternativa solida e automatizzata per hotel e catene che hanno prenotazioni di più di 15 ospiti, processo che fino a ora veniva gestito manualmente. Una mossa che evidenzia il cambio di tendenza nel settore alberghiero, sempre più focalizzato sulla fornitura di soluzioni automatizzate e contactless che semplificano le operazioni quotidiane delle strutture, come il check-in online. In questo senso, Civitfun e GRS intendono risolvere i problemi derivati ​​dal caricamento dei dati degli ospiti delle prenotazioni di gruppo nei Property Management System (PMS), grazie al know-how di Civitfun in materia di integrazioni con oltre 70 PMS.

Mariano de Oleza, CEO di Civitfun, afferma in una nota: “Questa operazione rafforza la nostra crescita in termini di soluzioni di digitalizzazione alberghiera e ci consente di entrare in una nicchia di mercato molto interessante nel settore, come le prenotazioni per gruppi”.

GRS, fondata da Paolo Medeghini nel 2020, è la prima soluzione tecnologica che consente agli albergatori di digitalizzare completamente la vendita di camere per i gruppi e la gestione delle relative prenotazioni. L’innovazione sta nel fatto che è la prima soluzione B2B che funge da canale distributivo progettato esclusivamente per gruppi, per facilitare i processi di hotel, ostelli e tour operator.

“Siamo sicuri che Civitfun ci aiuterà molto a promuovere l’automazione delle prenotazioni per i gruppi, è una grande opportunità”, afferma Medeghini.

Stefano Guidotti, partner del fondo di venture capital P101 SGR, che ha investito nella startup di origine maiorchina nel marzo 2022, e membro del Consiglio di Amministrazione dell’azienda, sottolinea che “questa operazione si inserisce nella strategia di sviluppo della società per continuare ad essere un punto di riferimento nei prodotti di digitalizzazione alberghiera”.

Il percorso di crescita

L’acquisizione che Civitfun ha ultimato si inserisce nel percorso di crescita che l’azienda sta attraversando. Il fatturato nella prima metà del 2023 è aumentato del 150% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta di un trend in costante miglioramento, in continuità con la crescita registrata tra il 2021 e il 2022, che aveva segnato un +107%.

WHITEPAPER
Sfide e opportunità della digitalizzazione: come si posiziona la tua azienda?
Open Innovation
Startup

La società ha appena lanciato 4 nuovi prodotti per ridurre le mansioni a basso valore aggiunto di hotel e catene e consentire loro di concentrarsi solo sul miglioramento dell’esperienza dei propri ospiti. Registrazione Viaggiatori consente di automatizzare l’invio dei dati degli ospiti alle autorità. Guestlink avvisa gli ospiti via e-mail per il check-in online e, tramite Upselling e Cross-selling, propone l’inserimento di servizi aggiuntivi o di offerte complementari.

Lo sviluppo di Civitfun è avvenuto anche in termini di numero di professionisti che fanno parte del team: 35 lavoratori a inizio 2023 rispetto ai 10 dello stesso periodo dello scorso anno. Un dato che equivale a una crescita del 250%.

Civitfun ha già un totale di tremila clienti, distribuiti in 36 paesi, che utilizzano i suoi prodotti di digitalizzazione alberghiera, per un totale di 72 integrazioni tra PMS, apriporta e gateway di pagamento. Numeri che rafforzano la leadership dell’azienda, che ad oggi ha già consentito a cinque milioni di ospiti di utilizzare la soluzione di check-in online. Il portafoglio clienti della startup include nomi come Meliá Hotels International, Barceló Hotels & Resorts, PortAventura Hotels, Ilunion Hotels, Lopesan, Pestana, Karisma Hotels, Ramada by Wyndham e Best Western tra gli altri.

Álvaro Montalvo, innovation project manager di Barceló Hotels & Resorts, sottolinea il valore aggiunto apportato dalla soluzione di check-in online di Civitfun: “Ci ha permesso di ridurre il tempo che passiamo alla reception nel processo di check-in per offrire un una migliore accoglienza e un’esperienza più personalizzata per i nostri ospiti”.

Registrazione Viaggiatori è un nuovo prodotto di Civitfun che consente di automatizzare l‘invio dei dati degli ospiti alle autorità. Il prodotto è pensato per le strutture di tutti i paesi che devono comunicare le informazioni dei viaggiatori ai propri organismi competenti.

Fino a ora, questa procedura dipendeva da un processo completamente manuale, il che significava un notevole investimento di tempo per il personale delle diverse strutture ricettive. Ora è possibile controllare il processo di invio dei dati e correggere eventuali errori dall’interfaccia cliente di Civitfun (dashboard) in pochi istanti.

Guestlink è un nuovo prodotto Civitfun che avvisa gli ospiti via e-mail per il check-in online. Inoltre, permette di inviare informazioni di interesse o possibili migliorie nelle prenotazioni, con l’inserimento di servizi aggiuntivi o offerte complementari (upselling e cross-selling). La gestione e la modifica di questi contenuti avviene nella dashboard di Civitfun.

Upselling è un prodotto che si concentra sull’offrire miglioramenti alle prenotazioni degli ospiti una volta che hanno effettuato la prenotazione. Camere di categoria superiore, letti più grandi o accesso illimitato alla spa e altri servizi disponibili in hotel per aggiungere valore alla propria esperienza.

Cross-selling offre la possibilità di includere attività complementari, come escursioni o biglietti per un parco tematico durante il soggiorno dei viaggiatori. Sia in caso di Upselling che di Cross-selling, gli ospiti possono decidere se pagare o meno istantaneamente le proprie prenotazioni con le modifiche applicate, che vengono aggiornate automaticamente nel PMS dell’hotel.     

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3