fintech

Ecco le startup fintech scelte da Visa

Il Visa Innovation Program Europe ha selezionato sei startup italiane per la sua iniziativa presente anche in Grecia, Cipro, Malta, Turchia, Spagna e Portogallo

Pubblicato il 19 Giu 2023

Visa Innovation Program Europe fa sapere di avere selezionato le 6 startup fintech per l’edizione 2023 in Italia. La piattaforma per la collaborazione e l’accelerazione delle fintech innovative in Europa, riunirà ancora una volta un ecosistema eterogeneo di imprenditori al fianco di Visa e del suo network globale di partner, con l’obiettivo di promuovere l’innovazione nel settore finanziario e dei pagamenti. Il programma, che si svolge in Grecia, Cipro, Malta, Turchia, Spagna, Italia e Portogallo, dal suo lancio nel 2018 ha ricevuto candidature da più di mille aziende fintech provenienti da oltre 50 Paesi e quasi 300 solo in questa edizione.

In Italia su un totale di 74 candidature ricevute quest’anno, sono state selezionate le fintech italiane CashDirector, Conio, Fairtile, Ineo, Step 4 Business e Voiceme. Ognuna di loro ha dimostrato di possedere competenze, ambizioni di crescita e modelli di business con potenziale di scalabilità a livello internazionale. Nel corso del programma, le fintech avranno l’occasione di contribuire a promuovere esperienze di pagamento innovative, valorizzare gli esercenti e le PMI, abilitare nuovi flussi di pagamento e costruire un futuro intelligente e sostenibile con l’embedded finance.

Stefano Stoppani, country manager di Visa Italia commenta nella nota: “Siamo molto orgogliosi dei risultati dell’edizione 2023 di Visa Innovation Program Europe in Italia e di proseguire questa iniziativa collaborativa unica a livello internazionale. Con questo progetto, Visa vuole connettere l’ecosistema fintech, agendo come una rete aperta e fornendo loro la visibilità, il network e le soluzioni necessarie a sostenere lo sviluppo delle proprie attività. Attraverso questo programma vogliamo continuare a contribuire allo sviluppo dei pagamenti del futuro e alla crescita dell’ecosistema fintech in Italia”.

Visa ha una solida esperienza di collaborazione con le fintech, che consente loro di accedere al suo network globale di partner e di accelerare la crescita. Visa Innovation Program Europe offre all’ecosistema fintech l’accesso all’infrastruttura di Visa, comprese sessioni di mentoring one-to-one, consulenza, strumenti tecnologici e accesso ai clienti per convalidare la loro value proposition.

Bea Larregle, regional managing director Southern Europe di Visa, aggiunge: “L’innovazione collaborativa è fondamentale per realizzare economie più inclusive e stimolare la crescita economica. Dopo le proficue esperienze nei mercati dell’Europa meridionale, siamo lieti di dare il benvenuto alle fintech selezionate in questa edizione del programma che si è svolta in Italia, Spagna, Cipro, Grecia, Malta, Portogallo e Turchia. Continueremo a scoprire e promuovere altri talenti fintech, che riteniamo possano essere risorse fondamentali per il futuro dei pagamenti e del commercio in Europa”.

Le startup fintech selezionate

Le aziende selezionate per partecipare a Visa Innovation Program Europe Edizione 2023 in Italia sono:

CashDirector: assistente digitale aziendale basato sul cloud che aiuta le PMI a risparmiare tempo nelle loro attività amministrative e finanziarie quotidiane e a gestire il flusso di cassa. CashDirector è una soluzione beyond banking disponibile per banche, istituti di credito, istituti di pagamento e altre aziende con un modello di business partner label come parte della loro value proposition bancaria o finanziaria.

WHITEPAPER
Come evolve l’Open Banking? Diventa Open Finance: scarica la guida
FinTech
InsurTech

Conio: è un fornitore di servizi di custodia e gestione di asset digitali con una tecnologia proprietaria e un sistema di recupero brevettato. L’obiettivo è diventare la società di asset digitali più affidabile per istituzioni finanziarie e imprese, grazie ai più elevati standard di sicurezza implementati e alla tecnologia di custodia. Per clienti retail e istituzionali.

Fairtile, piattaforma per l’intelligenza e l’automazione del mondo del credito. Si tratta di una società di tecnologia finanziaria che sviluppa una moderna piattaforma hybrid-cloud per soluzioni di credit intelligence e automation. Il futuro del credito si basa su funzionalità data-driven. Fairtile sfrutta i big data, la human science e l’AI per liberare l’intelligenza in tempo reale e l’automazione su scala. La società consente ai player del credito di superare le complessità, i costi e l’inadeguatezza dell’attuale paradigma del credito, trovando soluzioni alle loro sfide.

Ineo, società di servizi digitali e antifrode che si occupa di KYC (know your customer) digitale con controlli antifrode e antiriciclaggio in tempo reale. Grazie a una tecnologia brevettata, Ineo offre un’esperienza di onboarding semplice e omnicanale, dall’identificazione all’acquisizione di nuovi clienti in modo digitale su tutti i punti di contatto azienda-cliente, senza soluzione di continuità in meno di 1 minuto.

Step 4 Business: primo challenger digitale e globale di servizi finanziari per le PMI. Ecosistema che sfrutta i vantaggi competitivi dell’open banking (PSD2), dell’open finance e dell’IT per offrire un’esperienza utente unica alle piccole e medie imprese. Step è attivo in tre aree geografiche: Italia come Azimut Marketplace, Spagna e Brasile con 13mila PMI registrate.

Voiceme, piattaforma brevettata di “secure customer authentication” basata sul riconoscimento vocale e su altri 5 fattori di autenticazione, che consente di accedere a proprietà digitali, pagare, firmare documenti, accedere ad aree fisicamente riservate e confermare azioni e identità grazie all’OTP vocale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link