exit

Mavriq (ex MutuiOnline) compra Switcho

L’operazione riguarda l’80% delle quote della startup a una valutazione di 20 milioni di euro. I fondatori di Switcho restano attivi nella gestione

Pubblicato il 01 Lug 2024

Alessio Santarelli, CEO di Mavriq

Mavriq rende noto di avere sottoscritto un accordo vincolante finalizzato all’acquisizione dell’80% delle quote di Switcho da Marco Tricarico, Redi Vyshka, Francesco Laffi e da investitori privati, tra cui Azimut. Switcho fondata nel 2019 ha l’obiettivo di aiutare gli italiani a risparmiare sulle utenze luce, gas, telefonia ed assicurazioni. Il servizio è completamente digitale, effettua un’analisi personalizzata della bolletta e si fa carico per conto del cliente della burocrazia legata al processo di cambio fornitore. Switcho collabora con nove tra le maggiori banche italiane che hanno scelto di integrare l’offerta nelle loro app e canali proprietari per mettere a disposizione dei propri clienti il servizio. Lo stesso modello di collaborazione è stato implementato anche con più di 200 società fintech e agenzie immobiliari. I fondatori manterranno il 20% delle quote, partecipazione soggetta ad opzioni put e call incrociate con Mavriq, e continueranno a gestire l’azienda nella sua nuova fase di crescita.

Mavriq è il marchio istituzionale che raccoglie i brand di Moltiply Group (nuova denominazione di Gruppo MutuiOnline) attivi nella comparazione e intermediazione online di prodotti e servizi. Con 19 marchi di comparazione online in 5 Paesi come Segugio, MutuiOnline e Trovaprezzi in Italia, LeLynx in Francia, Rastreator in Spagna e Messico, e Pricewise, in corso di acquisizione, nei Paesi Bassi, che contano più di 250 milioni di visite annuali e servono oltre 300 milioni di clienti potenziali, i business di Mavriq, nel 2023, hanno generato 188,1 milioni di euro di ricavi (+44% anno su anno) e 60,7 milioni di euro di EBITDA (+30% anno su anno).

Con questa acquisizione, Mavriq continua la propria espansione (solo 6 settimane fa aveva annunciato la sottoscrizione dell’accordo vincolante finalizzato all’acquisto dell’80% di Pricewise nei Paesi Bassi e rafforza la presenza nel mercato italiano della distribuzione di contratti di energia e telecomunicazioni. Questa operazione è in linea con la missione di Mavriq di portare valore ai consumatori nella valutazione e nell’acquisto di una vasta gamma di prodotti e servizi, promuovendo al contempo trasparenza e innovazione nei mercati di riferimento. L’investimento in un operatore come Switcho rappresenta per Mavriq un ulteriore passo in avanti nell’evoluzione della qualità dell’offerta e nella capacità di raggiungere e servire nuova clientela, anche integrando i processi e le tecnologie di Switcho in altre piattaforme del Gruppo.

L’entreprise value pattuito per il 100% delle quote di Switcho è pari a 20 milioni di euro. In esecuzione dell’accordo, contestualmente alla sottoscrizione sono state già acquisite quote per il 72,1% del capitale di Switcho, mentre le quote residue per raggiungere una partecipazione di 80% verranno acquisite entro il 31 ottobre 2024. L’acquisto è finanziato mediante disponibilità liquide già disponibili. È inoltre previsto un earn-out fino a 4 milioni di euro sulla base dei risultati che Switcho realizzerà nel 2024. Nel 2023 Switcho ha riportato ricavi per 6 milioni di euro, con un EBITDA di 1,8 milioni di euro, entrambi previsti in significativa crescita nel 2024. La società acquisita sarà rendicontata nel perimetro della comparazione telco ed energia di Mavriq a partire dal 30 giugno 2024.

Marco Pescarmona, presidente di Mavriq e Moltiply Group dice in una nota: “Le attività di Switcho sono formidabilmente complementari a quelle di Mavriq nel mercato dell’energia in Italia e siamo entusiasti che entri a far parte del perimetro del Gruppo. Siamo certi che questa operazione ci permetterà di raggiungere nuovi traguardi in una logica sinergica, anche grazie alla comune visione di trasparenza e centralità dei consumatori”.

Alessio Santarelli, CEO di Mavriq aggiunge: “Mavriq è un player tecnologico impegnato a portare innovazione e valore aggiunto nei suoi mercati di riferimento, sia per i consumatori sia per i partner. Ammiriamo quanto è stato costruito fino ad ora dal team di Switcho e siamo convinti che le nostre competenze complementari ci permetteranno di accelerare ulteriormente la loro crescita, anche grazie all’eccellente collaborazione instaurata con Marco, Redi e Francesco”.

I fondatori di Switcho, Marco Tricarico, Redi Vyshka e Francesco Laffi commentano: “Siamo entusiasti di entrare a far parte di Mavriq, uno dei leader europei nell’industria della comparazione. Questa operazione, oltre a garantire piena continuità al progetto di Switcho, costituirà un’ulteriore accelerazione della nostra crescita. Siamo convinti che Mavriq, grazie alla profonda conoscenza delle dinamiche di questo mercato, potrà contribuire a sviluppare l’unicità della nostra proposition e valorizzare tutte le persone all’interno della nostra organizzazione che sono state le fondamenta del percorso che ci ha portati qui”.

Gabriele Blei, CEO di Azimut Holding, e Guido Bocchio, head of venture capital Azimut Libera Impresa dicono: “Siamo orgogliosi di aver contribuito alla crescita di Switcho in un percorso che culmina nell’ingresso in Mavriq. Come Azimut, consolidiamo il nostro ruolo di partner strategico per le startup italiane, sia attraverso investimenti diretti sia mediante i nostri fondi di venture capital. Grazie a questo impegno e all’incremento delle risorse dedicate, siamo un player di riferimento per le giovani aziende alle quali offriamo le nostre competenze e la credibilità del nostro brand, oltre a un accesso privilegiato al nostro ampio network di relazioni con diverse opportunità di sviluppo commerciale e di innovazione di prodotto e servizio”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3