investimenti

La scaleup IA iGenius punta a raccogliere 650 milioni di euro

L’azienda con sede a Milano e uffici a New York ha dato il via al round che le permetterà di raggiungere lo status di unicorno, Angel Capital ed Eurizon sono i primi investitori

Pubblicato il 11 Giu 2024

Uljan Sharka, CEO di iGenius

IGenius, azienda deep-tech fondata nel 2016, fa sapere di avere avviato una raccolta per un round da 650 milioni di euro in nuovi fondi.

Nota per le sue soluzioni e modelli basati su intelligenza artificiale progettati per settori altamente regolamentati, l’azienda ha di recente lanciato “Italia”, un Large Language Model (LLM) open-source specificamente progettato per aziende nei settori della finanza e della pubblica amministrazione.

Angel Capital Management ed Eurizon Asset Management sono tra i primi investitori a partecipare al round, portando iGenius a raggiungere lo status di unicorno con una valutazione superiore a un miliardo di dollari.

I modelli di intelligenza artificiale di iGenius danno priorità all’affidabilità e alla sicurezza dei dati, garantendo un uso sicuro in ambienti di produzione. L’impegno dell’azienda a fornire soluzioni di IA affidabili e scalabili ha attratto clienti Fortune 500 e ha ottenuto il riconoscimento di Gartner come Cool Vendor in AI Core Technologies.

IGenius vanta un team internazionale che opera in Nord America e in Europa, con uffici a New York e una sede principale a Milano. L’azienda sta investendo centinaia di milioni di euro per costruire modelli di intelligenza artificiale di cui le organizzazioni possano fidarsi e che possano adottare su larga scala.

“Grazie a questo aumento di capitale, oggi facciamo un grande passo in avanti per guidare i nostri progressi nell’IA per i settori regolamentati. Il nostro obiettivo è rendere i dati umani, ridefinire il futuro del lavoro e colmare il divario di competenze, permettendo a individui e imprese di raggiungere nuove vette”, dichiara in una nota Uljan Sharka, CEO di iGenius.

I modelli centralizzati e chiusi non sono adatti per settori regolamentati, perché codificano i dati in modo irreversibile, rendendo impossibile garantire l’integrità e la riservatezza dei dati una volta fuori dal controllo dell’organizzazione. Settori come la finanza e la PA necessitano di un rigoroso controllo dei dati per rispettare le normative vigenti e proteggersi da violazioni.

La serie di LLM open-source di iGenius, Italia, offre la soluzione ideale per le organizzazioni che desiderano mantenere la piena proprietà e supervisione dei propri dati, gestendo i modelli all’interno della propria infrastruttura privata. Questo approccio riduce i rischi associati al trasferimento dei dati e facilita audit, personalizzazioni e adattamenti per soddisfare specifici flussi operativi.

IGenius sottolinea l’importanza per le organizzazioni di possedere i modelli di IA per proteggere la proprietà intellettuale ed evitare il vendor lock-in. Italia, distribuito con licenza MIT, consente alle aziende di creare il proprio cervello virtuale privato, aiutandole a trasformare gli investimenti in IA in risorse strategiche. (foto: sito di iGenius)

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4