download bdsm
Ecco The Hundert, la rivista cartacea delle startup europee

C’è un progetto editoriale che sta facendosi strada nel panorama europeo delle startup. È un progetto che ha deciso di uscire dal web per tornare sulla carta, è un progetto che punta sulla qualità del prodotto e dei contenuti e che si propone di fungere da piattaforma sia per chi già è parte dell’ecosistema, sia per chi all’ecosistema vuole avvicinarsi. Si chiama The Hundert, è pubblicato a Berlino ed è in lingua inglese. Ecco la sua storia e i suoi progetti di sviluppo.

The Hundert è una startup, è una rivista cartacea, ha sede a Berlino ed è stata fondata nel 2013 da Jan Thomas, è pubblicata da NKF Media GmbH.

Il progetto editoriale si basa sull’idea di presentare in ogni numero 100 startup e protagonisti dell’ecosistema scegliendo un tema o un settore specifico, per esempio il numero 3 della rivista si concentrò sull’analizzare l’origine degli imprenditori che vivono e lavorano a Berlino rilevando 48 diverse nazionalità, il numero 7 fu dedicato ai principali avvenimenti, momenti importanti e principali attori che hanno caratterizzato la scena startup di Berlino nel 2015, mentre il numero 8 è stato dedicato interamente a 100 imprenditrici che hanno lanciato la loro startup in 40 diverse nazioni europee. Questo processo di selezione dei contenuti ha avuto anche una evoluzione geografica perché se per i primi sette numeri The Hundert si è concentrata soprattutto sull’ecosistema delle startup di Berlino, dal numero 7 ha iniziato a guardare oltre ampliando la visione sull’Europa, visione che si amplia ulteriormente con il numero 9 di prossima uscita in cui si presenterà l’ecosistema delle startup della città di New York.

Il concetto principale del progetto editoriale – spiegano dalla redazione – è quello di disegnare una immagine dello startup ecosystem e mostrare i suoi protagonisti in un modo attraente ed emozionale. Benché una rivista stampata possa essere rappresentativa della old economy e dell’old media continua a essere un formato assai apprezzato anche da coloro che sono inossidabilmente digitali perché ha una tangibilità che piace. La rivista fisica può essere posata ovunque, manifesta la sua presenza in modo costante e piacevole e nel lungo periodo resta come oggetto che il lettore può consultare in ogni momento e con piacere.

Jan Thomas ha iniziato come blogger e visto il suo forte interesse per le startup si è trasferito cinque anni fa da Francoforte a Berlino e ha così creato il blog Berlin Valley dedicato proprio all’ecosistema berlinese delle imprese innovative. Nel progettare e sviluppare i contenuti del blog Jan ha analizzato a fondo i punti di forza e debolezza dell’ecosistema e ha ingaggiato tutti i principali protagonisti dello stesso. Nell’andare sempre più a fondo il fondatore della rivista ha scoperto che le persone interessanti erano moltissime e quindi ha iniziato a riflettere sul progetto The Hundert, che significa i 100, cento protagonisti per ogni numero. Per partire però serviva un modo per convincere i primi cento a collaborare al nuovo progetto e invitarli a scrivere sul blog non sarebbe stato sufficiente, ed è così che è nata l’idea di una rivista stampata di alta qualità, così nacque il primo numero intitolato ‘Insights into the Online Capital Berlin’ che fu dato alle stampe nell’ottobre del 2013.

thehundert

Oggi The Hundert è un progetto che sta dimostrando come anche supporti più tradizionali come una rivista cartacea possano essere sostenibili e gestiti in modo startupparo. Il team di The Hundert è di quattro persone che sono coordinate da Kata Oldziejewska che ha il compito di assicurarsi che tutto, dal progetto nel suo complesso ai singoli dettagli necessari per realizzarlo, venga svolto e portato a termine. Al team si aggiungono una serie di collaboratori che partecipano allo sviluppo del prodotto in tutti i suoi aspetti: design, fotografia, editing, traduzioni, correzione bozze, stampa. L’insieme di queste persone rende possibile lo sviluppo di The Hundert che si propone oggi come la rivista cartacea di riferimento per l’ecosistema startup europeo e che viene pubblicata quattro volte l’anno.

The Hundert è una rivista indipendente ed è distribuita gratuitamente, i costi sono coperti dalla pubblicità e dai pubbliredazionali, alcuni degli sponsor sostengono il progetto fino dal primo numero come è il caso di Kpmg e di Weberbank. La rivista è inviata a investitori, giornalisti, influencer ed è distribuita e eventi, negli spazi di coworking e nelle Università (la trovate anche nell’ufficio di Startupbusiness che con The Hundert collabora). The Hundert vuole essere un veicolo per supportare gli imprenditori nel loro quotidiano lavoro di fare crescere le startup, di cercare investitori, di costruire i loro team e di farsi conoscere al mercato.


The Hundert è un progetto che ha molto ben chiaro il suo processo di sviluppo e vuole diventare uno strumento di referenza e una piattaforma per le startup, portare all’attenzione dei suoi lettori ciò che succede nei diversi ecosistemi e quali sono gli attori e le startup più promettenti e visionarie, e fungere da strumento capace di incoraggiare e ispirare sempre più persone ad avvicinarsi al mondo delle startup e a supportare l’intero ecosistema europeo nel suo sviluppo.

 

Cover-the-Hundert-Vol5-whiteEssendo partita a Berlino e scrivendo dell’ecosistema di Berlino per i primi sette numeri The Hundert ha sviluppato anche la capacità di tenere sotto traccia le evoluzioni nel tempo delle realtà di cui scrive e questo è certamente un elemento di valore in termini di contenuto che intende espandere parallelamente all’espansione dell’attenzione territoriale benché Berlino continuerà a essere centrale nel progetto della rivista. Tra gli sviluppi nell’immediato futuro ci sono il consolidamento di relazione con gli ecosistemi europei anche lavorando con partner locali (come detto Startupbusiness e chi scrive hanno collaborato agli ultimi tre numeri della rivista), e il rinnovamento del sito web per rendere la rivista che, oltre a essere cartacea è disponibile anche online, più accessibile a un numero maggiore di lettori, compresi quelli che sceglieranno di avere la copia fisica. È possibile leggere tutti i numeri pubblicati fino a oggi sia sulla piattaforma Issuu che riproduce il formato cartaceo a questo indirizzo, sia la si puà scaricare gratuitamente per leggerla in digitale anche quando non si è collegati direttamente dal sito di The Hundert.

 

Emil Abirascid

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

04 agosto 2016

Categorie:

Editoriali, Inspiration


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..

Startup ecommerce, 3 milioni per Lanie..

Lanieri è la startup ecommerce che ha ..

CoContest va in US e raccoglie 1,9 mil..

CoContest ha appena chiuso un round da..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Le startup italiane di qualità, fra To..

La forza di un ecosistema non sta tant..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply