download bdsm
EIT Digital Challenge, 234 candidature da 25 Paesi

La terza edizione dell’EIT Digital Challenge ha raccolto 234 candidature provenienti da 25 Paesi. Le startup italiane che hanno fatto l’application sono 26. Dominik Krabbe è il coordinatore del progetto e racconta a Startupbusiness le novità di questa terza edizione: “ciò che abbiamo fatto è alzare il livello dei criteri di valutazione. Nel 2014 e nel 2015 abbiamo puntato a raccogliere progetti ancora in fase di ideazione o early stage mentre quest’anno abbiamo deciso di concentrarci sulle scale-up perché si adattano meglio a questa fase del nostro processo di accelerazione, perché meglio possono utilizzare i servizi che offriamo e perché si integrano con maggiore efficacia con il nostro network di partner”. I partner di EIT Digital sono numerosissimi (qui l’elenco), tra loro grandi aziende e università di tutta Europa nonché centri di ricerca sia pubblici sia privati.

Il programma di accelerazione EIT Digital Challenge che in questa terza edizione è stato diviso in cinque categorie: Industria digitale, Città digitali, Benessere digitale, Infrastruttura digitale e Finanza digitale ha raccolto la gran parte delle candidature oltre che dall’Italia anche dal Regno Unito, dalla Francia e dalla Germania ed entro l’inizio di ottobre saranno resi noti i nomi delle 10 finaliste per ognuna delle cinque categorie. Le 50 startup selezionate parteciperanno ai cinque eventi di finale che si svolgeranno a Helsinki per l’Industria digitale, a Parigi per le Città digitali, a Eindhoven per il Benessere digitale, a Stoccolma per l’Infrastruttura digitale e a Londra per la Finanza digitale (sono queste alcune delle città dove EIT Digital ha le sue sedi, a loro si aggiungono Berlino, Trento, Budapest e Madrid). Per ogni evento finale sarà selezionato il vincitore che riceverà un finanziamento di 50mila euro e che, insieme alle seconde e alle terze classificate entrerà a fare parte del programma che partirà con un evento di lancio di due giorni a Berlino.

competition per startup

“Le aziende che entrano a fare parte del programma – spiega Dominik Krabbe – possono fare leva su una serie di servizi che noi offriamo e che sono orientati all’accesso al mercato, compresa la internazionalizzazione, all’accesso alla finanza con un range che va da uno a 10 milioni di euro ma anche supporto all’accesso al talento, ai progetti innovativi, ai fondi europei, inoltre noi offriamo alle aziende che lo desiderano la possibilità di utilizzare spazi che abbiamo nelle varie nostre sedi al fine di facilitare l’espansione internazionale”.

EIT Digital Challenge è quindi sempre più orientata a costruire valore sia per le aziende che partecipano sia per la rete dei partner come per esempio in passato è accaduto con Konux , azienda di Monaco di Baviera che produce sensori per il mondo industriale e che ha avviato una collaborazione con Siemens e con l’italiana Chino che ha sede a Rovereto e che sviluppa soluzioni per la sicurezza e la privacy dei dati sanitari che è diventata partner della iniziativa Trusted Cloud sviluppata sempre da EIT Digital.

“Il nostro obiettivo – conclude il coordinatore del progetto – è dare vita a una rete di stampo profondamente paneuropeo (solo da Malta non sono arrivate candidature quest’anno, ndr), che sia efficace strumento di supporto per l’innovazione di tutto il continente e con questa terza edizione siamo convinti che la strada che stiamo percorrendo è quella giusta”.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

12 agosto 2016

Categorie:

Eventi, Must Read


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..

Startup ecommerce, 3 milioni per Lanie..

Lanieri è la startup ecommerce che ha ..

CoContest va in US e raccoglie 1,9 mil..

CoContest ha appena chiuso un round da..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Guida alle migliori startup city e sta..

Per fare start up all'estero la Silico..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply