Neonisi: il portale di aste integrato con i social network

 

Neonisiportale di aste online, e-commerce e primo Business Place nella storia del web, ha da oggi con una nuova veste ‘social’, grazie al  sistema di Feedback che sarà integrato con i principali Social Network (Facebook, Twitter, LinkedIn, Tumblr e Foursquare). Il punto di forza di questo sistema sarà il fattore di fiduciagenerato dalla conoscenza tra venditore e acquirente.

 “Finora si sono visti principalmente sistemi di feedback basati sulle transazioni effettuate, ma niente che potesse anticipare questo, del resto se mi fido di una persona, perché non dovrei fidarmi di qualcuno di cui lui si fida? Lo facciamo normalmente con i negozi che visitiamo fisicamente e che consigliamo (o sconsigliamo) agli amici”, spiega Fabio Cantoni, CEO di Neonisi.

“Inizialmente l’idea fu quella di creare delle relazioni interne alla piattaforma, ma come ogni sistema prima di riuscire a fornire informazioni utili ha bisogno di averne dietro altre su cui basare le risposte. I social network come Facebook, Twitter e altri hanno amplificato questa situazione, mettendo a disposizione una rete di relazioni che era impensabile prima. Quindi, perché non utilizzarle?”.

Fin da oggi sarà possibile recuperare le valutazioni sulle transazioni effettuate, principalmente se l’acquirente è stato soddisfatto o meno dell’acquisto, e tutti i dati saranno raccolti e utilizzati dal nuovo sistema di network interno di Neonisi denominato Networker.

Il funzionamento è molto semplice, ma le sue potenzialità sono moltissime. Attualmente il sistema è integrato direttamente con i principali social network: Facebook, Twitter, LinkedIn, Tumblr eFoursquare (per Google+ sono in attesa del rilascio delle API). Dopo aver collegato questi account al proprio account di Neonisi  sarà anche possibile utilizzarli per l’accesso alla piattaforma. I nuovi utenti invece possono accedere direttamente, senza quindi la necessità di dover creare l’ennesimo account.

Infine, all’interno della piattaforma saranno presenti i pulsanti dei social network (Facebook, Google +1 e Twitter) per indicare che piace un certo oggetto (o negozio) ed una riprogettazione della pagina dell’utente, in modo da mostrare al meglio le valutazioni (globali e della propria rete) e le sue connessioni sociali.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

03 ottobre 2011


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy