download bdsm
Roma cerca soluzioni per la mobilità con il Mobility Hackaton

La mobilità è uno dei temi centrali per il nostro Paese: l’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di veicoli privati per abitante e fra gli ultimi per utilizzo dei mezzi pubblici e del trasporto ferroviario. Il trasporto, da solo, produce un quarto delle emissioni totali di CO2 città non accompagnata da una parallela crescita dei servizi di mobilità ha inoltre via via determinato, all’interno dei principali capoluoghi, un aggravarsi della congestione e una diminuzione della velocità media che oggi si attesta intorno ai 15 km/h, rallentando fino ai 7 km/h nelle ore di punta.

Roma capitale è certo una delle città italiane maggiormente congestionate nella sua viabilità, ma è anche un metropoli che sta mostrando grande entusiasmo e capacità di ricerca di soluzioni innovative, grazie alla dinamicità del suo ecosistema startup.

Il Mobility Hackaton che si svolgerà dal 12 al 14 dicembre ne è una dimostrazione: organizzato da Luiss Enlabs e Codemotion, realtà capitoline tra le più attive e aggreganti, promosso dall’Agenzia per la Mobilità di Roma, ATAC e Ferrovie dello Stato Italiane, patrocinato da Comune di Roma e della Regione Lazio e supportato da partner, sponsor & friends.

Scopo di questo Mobility Hackaton è la realizzazione di applicazioni utili per migliorare la qualità del trasporto pubblico e privato sul territorio della città e della regione: 36 ore non stop di sviluppo codice, in cui sviluppatori, hacker, studenti, creativi e appassionati uniti in piccoli team potranno creare prototipi di progetti software e/o hardware, condividendo idee, competenze e creatività al servizio di una mobilità più sostenibile.

In particolare i settori d'interesse individuati che rappresentano la challenge dell'hackaton saranno:

 

1) Crowdsourcing & Gamification

L'obiettivo è duplice e mette alla prova la vostra creatività di sviluppo e design: da un lato migliorare il servizio pubblico grazie i dati raccolti dagli utenti e dai loro device, dall'altro aumentare il loro engagement con le aziende fornitrici del servizio pubblico grazie a tecniche di gamification.

2) Mobile Ticketing

Con questa sfida si cercherà di abbondonare il biglietto cartaceo a favore di biglietti virtuali, pagando i titoli di viaggio attraverso l'uso di dispositivi mobili.

3) Rilevazione Presenze

Una challenge per chi ama le interazioni hardware e software: immaginate di poter monitorare le presenze alle paline, nelle stazioni o sui veicoli, e di dare indicazioni su frequentazioni e spostamenti. Potrate sviluppare applicazioni in grado di gestire i dati di geolocalizzazione dei viaggiatori e validazione dei biglietti, in modo da trasmettere tali informazioni ad innovativi sistemi di controlleria a bordo dei mezzi di trasporto.

4) Wearable Devices

I wearable e gli smartwatch sono fra le realtà tecnologiche più interessanti sul mercato. Questa challenge prevede proprio il loro utilizzo. La sfida è riuscire ad unire abitudini d'uso dell'utente, car sharing e mobilità urbana in applicazioni pensate appositamente per il prossimo orologio smart o apparecchio indossabile.

5) Sviluppo per applicazioni per diversamente abili

Questa sfida è molto importante: sviluppare applicazioni e progetti per garantire a chi è affetto da disabilità un'esperienza agevole e soddisfacente del servizio pubblico.

6) Trasporto sostenibile

Immaginate applicazioni in grado di sensibilizzare i viaggiatori ai vantaggi ambientali (es. riduzione delle emissioni inquinanti e climalteranti) e sociali (es. riduzione incidenti e traffico) connessi alla scelta di soluzioni di intermodalità (es. treno + TPL ­­+ car/bike sharing + bici privata).

Maggiori indicazioni sul sito ufficiale e naturalmente in apertura dell'evento nel corso della tavola rotonda introduttiva al tema.

Il tempo per presentare l'idea giungerà alla domenica pomeriggio: i vari team partecipanti presenteranno infine i propri prototipi, che verranno valutati da una Giuria composta dal Top Management delle aziende promotrici, di aziende, esperti in tecnologia, Enti e Istituzioni

Sono previsti 3 premi per i primi tre team che avranno presentato la migliore idea; questi riceveranno buoni acquisto e beni messi a disposizione da promotori e sponsor. A questi si aggiungeranno ulteriori tre premi: uno della giuria, e due messi a disposizione da FS Italiane e Radio Dimensione Suono.

Ricordiamo che l'hackaton dal venerdì alla domenica si svolgerà non stop e sarà possibile dormire con il proprio sacco a pelo all'interno della location, cioè gli spazi di Luiss Enlabs.

E' necessario registrarsi per partecipare: fino al 3 dicembre il costo del biglietto early bird è di 5 euro, poi diventa 10 euro.

 

 

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

26 novembre 2014

Categorie:

Eventi


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..

Startup ecommerce, 3 milioni per Lanie..

Lanieri è la startup ecommerce che ha ..

CoContest va in US e raccoglie 1,9 mil..

CoContest ha appena chiuso un round da..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Le startup italiane di qualità, fra To..

La forza di un ecosistema non sta tant..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply