download bdsm
Social Business Forum 2011: l'impresa social è più competitiva

 

In un mondo in cui le reti sociali diventano sempre più importanti è necessario sviluppare vision e approcci sempre più collaborativi anche nelle risorse umane, superando resistenze culturali all’interno delle imprese e imparando ad “ascoltare” le voci di mondi sempre più connessi tra loro. Così si intercettano opportunità di innovazione e si risponde tempestivamente con soluzioni efficaci in grado di valorizzarle.

            Al Social Business Forum, che si è tenuto l’8 Giugno a Milano presso il Marriot Hotel, un’atmosfera effervescente, innovativa e coinvolgente ha anticipato e analizzato cambiamenti significativi nel modo di intendere business, impresa, sviluppo, risorse umane e processi aziendali. L’evento, organizzato da Open Knowledge ha messo in luce i cambiamenti nel panorama della società dell’informazione da tenere in considerazione perché un’impresa muova i primi passi in modo corretto per poter poi correre velocemente una volta superata la primissima fase di sviluppo.

Che cosa si intende con Social Business?

Il social business è un trend recente che rivoluziona il modo in cui le aziende funzionano e generano valore per tutti coloro che concorrono alla sua esistenza (azionisti, dipendenti, clienti, partner e fornitori). 

Ogni impresa fa parte infatti di un ecosistema che coinvolge molteplici attori e la distinzione tra ambiente interno e esterno di una compagnia è ormai superata.

I processi decisionali o di change management in una compagnia non sono più prerogativa dei soli dirigenti o dei clienti. Sono influenzati anche da dipendenti, partner e fornitori. Per questo è necessario guardare all’impresa come a un sistema aperto. E’ inoltre l’impegno dei vari attori e non la comunicazione che rende effettivo lo scambio tra interno ed esterno in un’organizzazione. E perché ci sia impegno e quindi scambio positivo è necessario ascoltare le necessità delle persone e garantire la crescita dell’organizzazione.

Un coro di voci, un’orchestra di professionisti.

Al Social Business Forum sono intervenuti 43 manager, imprenditori, consulenti e professionisti di fama nazionale e internazionale che hanno affrontato in modo strategico e pratico al tempo stesso tematiche cruciali per lo sviluppo del business e delle organizzazioni. Cambiamenti necessari da comprendere per proporsi sul mercato con progetti e proposte efficaci, che possano diventare imprese di successo. Sono stati esplorati casi che hanno avuto particolari ritorni sugli investimenti fatti, best practice e prodotti e servizi vincenti sul mercato grazie all’utilizzo dei social media.

La conferenza ha messo in luce le possibilità concrete che l’apporto di strumenti, professionisti innovativi e un approccio maturo ai nuovi media sociali genera in termini di visibilità, qualità dell’ambiente di lavoro, relazione con il cliente acquisito, contatto con il cliente potenziale.Le presentazioni che hanno accompagnato i singoli interventi sono a disposizione di tutti nella sezione di Slide Share dedicata all’evento, SocialBizForum.

Particolarmente interessanti gli interventi di manager di fama internazionale come Bill Johnson (Director of Global Community, Dell – Paving the way to Social Business), Andrew Gilboy (VP E2.0 Emea Oracle - Socialising the Enterprise: it’s also about the process) e Keith Swenson (VP R&D, Fujitsu). Sono stati inoltre illustrate strategie che hanno portato al successo aziende oggi particolarmente conosciute come Webank (intervento di Carlo Panella, Banking Commercial Director, sul progetto Wepad, Webank e la costruzione di relazioni di fiducia X.0) o che hanno rivoluzionato l’immagine di organizzazioni, come le Poste Italiane ad esempio (intervento di Paolo Baldriga , Head of Communication, Partnership and Loyalty at Poste Italiane – Banco Posta and Customer Engagement). 

 Metodo intangibile, risultati concreti.

 

Il social business è in grado di aiutare un’impresa che si trova nello “stato nascente” a:

  • Aumentare profitti, produttività, margini
  • Aumentare l’efficienza
  • Diminuire le spese di trasferta
  • Aumentare la soddisfazione di partner e fornitori
  • Ridurre i costi di supply chain, customer care, marketing
  • Migliorare la soddisfazione e la fedeltà del cliente
  • Aumentare il numero dei contatti generati e delle trattative

Diversi gli interventi focalizzati su come misurare l’efficacia delle “social strategies” messe in atto grazie a matrici, metodi e strumenti di ascolto che possono fornire dati e indicazioni oggettive sulla validità delle strade che si stanno percorrendo. Esistono oggi tecniche efficaci per valutare ad esempio il ROI di campagne  di comunicazione sui Social Media e più in generale strumenti di analisi degli scambi informali e dei network. Utili per valutare anche “in corso” approcci e strategie e ricalibrare eventualmente le azioni pianificate massimizzando i risultati.

Michela Michieli

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

14 giugno 2011

Categorie:

Must Read, Notizie

Tag:

eventi


Articoli correlati
Video Consigliati
Funding News

La scaleup MoneyFarm raccoglie altri 7..

La scaleup MoneyFarm è una delle princ..

La startup Milkman raccoglie 1 milione..

La startup Milkman, che offre un servi..

Big Data, la startup WaterView raccogl..

WaterView, startup dei big data incuba..
Più letti

Shark Prank..

Dopo avere visto la prima puntata di S..

Cassa Depositi e Prestiti fa il Ventur..

Ci siamo. Il nuovo fondo di venture ca..

Ecco Endeavor, la noprofit che aiuta l..

Endeavor  non è un venture capital, al..
Più condivisi

Perchè in Italia non si investe in sta..

E' la domanda che serpeggia sempre, pi..

Chatbot, cosa sono e perchè sono impor..

L'organizzatore del primo evento itali..

Blockchain, quando e come cambierà il ..

In un quartiere di New York City, dei ..
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply