Una nuvola di Pitch

È questo che vuole creare PitchCloud.

Per chi fonda una startup, presentazioni e pitch diventano per un po’ di tempo pane quotidiano, anzi, a essere precisi, sono il biglietto d’ingresso in un nuovo mondo dove la nascente impresa deve farsi conoscere, farsi capire, farsi apprezzare e infine, finanziare, guadagnandosi forse il pane futuro.

Spesso un’ottima idea passa inosservata perché è comunicata male.

Chiarezza prima di tutto; e chiarezza spesso significa sintesi.

Quante volte abbiamo sentito dire da autorevoli fonti “meno parli, meno sbagli”; oppure “qualsiasi buona idea può essere spiegata in tre minuti”; PitchCloud pensa addirittura che possa essere fatto “ in 60 secondi”.

E chi sarebbe PitchCloud?

PitchCloud è una startup (membro di Startupbusiness) che ha realizzato una piattaforma che in pochi semplici passaggi permette la pubblicazione e condivisione di video pitch e presentazioni. La sua forza è presentare in un unico sito ( che può avere forte visibilità e virulenza), video che quasi tutte le startup hanno (caricati su Youtube, Vimeo, ecc), ma che il più delle volte rimangono invisibili, sopraffatti dalla massa di contenuti della rete.

PitchCloud è quindi un progetto che ha senso, ha un sito fatto bene, semplice da utilizzare, un team professionale e
 dinamico (lo studio di progettazione per il web Insight).

Startupbusiness ha scelto di collaborare con PitchCloud, con il proposito di sviluppare nuove sinergie e offrire nuovi stimoli alle startup del proprio network. Aderire a PitchCloud è un buon sistema per accrescere la visibilità della propria startup, ma anche un modo per poter “testare” in un terreno “aperto” la chiarezza e l’efficacia della propria presentazione (i video pitch sono aperti ai commenti).

Per chi ha già un video pronto, su Youtube o Vimeo, inserire su PitchCloud richiede davvero solo 3 minuti; altrimenti, una presentazione dinamica e chiara su Slideshare può essere altrettanto efficace.

Nel frattempo però, pensate anche a scatenare la vostra creatività in un video pitch di 60 secondi, che racconti la vostra startup secondo il “modello Troisi”: chi siete? Dove andate? Cosa volete?

Visibilità e potenza virale dipendono da voi: di certo chi guarda un video non vuole solo spiegazioni, vuole anche un po’ di show, di divertimento, o almeno di piacevolezza (senza perdere di vista la mission di spiegare cosa fate).

Come esempio di video fatto davvero con niente (e non da startup, se no si tende a emulare), vi propongo  quello delle nuove pillole medicinali “Socialsalvin” , che porta un messaggio forte ma con ironia,  realizzato in occasione del recente Iab Forum da alcune persone piuttosto conosciute dell’Ict italiano:

Marco Camisani Calzolari, Marco Zamperini, Paolo Valenti. Buona visione.

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

02 dicembre 2010

Categorie:

Must Read, Notizie


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy