Quotazioni

IPO: Genenta Science al Nasdaq, MotorK a Euronext Amsterdam

Le scaleup italiane Genenta Science e MotorK vanno in Borsa, la prima si appresta a entrare nel listino del Nasdaq, la seconda ha avviato le operazioni a Euronext Amsterdam

08 Nov 2021

Sono mesi che scriviamo di round, alcuni anche importanti, che diciamo che le startup italiane stanno crescendo e che sul mercato ci sono capitali per gli investimenti come mai prima, mancavano le IPO ed ecco che puntualmente anch’esse stanno arrivando. 

Le due quotazioni in Borsa delle quali si da notizia oggi sono una già ufficialmente annunciata e una seconda che anticipiamo ma i cui dettagli arriveranno a breve. Quella ufficialmente annunciata vede MotorK avere dato il via alle operazioni presso Euronext Amsterdam il giorno 5 novembre 2021 con un prezzo di offerta di 6,5 euro per azione pari a una capitalizzazione di mercato complessiva di 261 milioni di euro. 

La seconda che anticipiamo vede Genenta Science prossima alla quotazione al Nasdaq. 

Di MotorK abbiamo seguito l’evoluzione da quando partecipò a ScaleIT fino all’acquisizione della francese 3W Net , passando per i round di investimento del 2017 quando investitori internazionali investirono 10 milioni di dollari , del 2018 quando la Banca europea per gli investimenti investì 30 milioni di euro, fino all’ingresso nel programma Techshare di Euronext, primo passo sulla strade che l’ha portata alla quotazione. 

Oggi MotorK si pone l’obiettivo di digitalizzare il settore del retail automotive nell’area EMEA e conta 300 dipendenti e otto uffici in sette Paesi (Italia, Spagna, Francia, Germania, Portogallo, Regno Unito e Israele), registra un track record di rapida crescita, con un CAGR vendite del 46% nel periodo 2016-2020. La piattaforma SaaS cloud based dell’azienda può essere utilizzata per gestire la presenza digitale di un piccolo rivenditore indipendente multimarca, oltre che per supportare le attività di vendita e marketing di concessionari ufficiali in tutta l’area EMEA. Nel 2020, i clienti della società guidata da Marco Marlia hanno gestito 1,4 milioni di veicoli grazie alle sue soluzioni e hanno raggiunto oltre 50 milioni di utenti unici, considerando la somma degli utenti unici di ogni sito dei concessionari. L’azienda stima – riferisce una nota – che il complessivo addressable market è di circa 5,4 miliardi dii euro in Europa, supportato dalle tendenze a lungo termine dei mercati di riferimento come la spesa pubblicitaria digitale dell’industria automobilistica e le entrate globali online della vendita al dettaglio di veicoli.

I proventi dell’IPO saranno destinati principalmente ad attività di ricerca & sviluppo, investimenti in sales e marketing e per sostenere la strategia di acquisizioni. Inoltre, MotorK ritiene che l’IPO innalzerà il profilo dell’azienda con la comunità internazionale degli investitori, i clienti e le case automobilistiche.

Anche Genenta è una realtà che seguiamo da tempo raccontato dei round di finanziamento del 2017 che fu di sette milioni di euro, del 2019 quando fu di 13,2 milioni di euro, fino alla nomina del chairman e della presentazione dei risultati clinici nel 2020. 

Appena saranno resi noti i dettagli ufficiali dell’operazione di quotazione al Nasdaq ne daremo notizia, nel frattempo ricordiamo che la società guidata da Pierluigi Paracchi ha di recente nominato tre nuovi advisor nelle persone di Alec Ross, docente all’università di Bologna, Gaurav Shah, CEO di Rocket Pharma e Brad Loncar, fondatore e CEO di Loncar Investment, tra i principali investitori biotech negli Usa. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4