Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Chi sono gli investitori europei in intelligenza artificiale

Gli investimenti in società che sviluppano o applicano intelligenza artificiale sono sempre più interessanti per i fondi di venture capital e i corporate venture capital , e anche in Europa vi è un grande fermento in questo settore, come evidenzia il report di Sirris che ha monitorato gli investimenti in scaleup con queste caratteristiche:

–  almeno 1M/750K di capitale investito

–  ambiti web, app, mobile, prodotti digitali e servizi, software, marketplace, connected hardware, società data-driven e hardtech

–  aziende che hanno la loro sede centrale o hanno lanciato in Europa

–  lifeScience e biotech (ad eccezione di soluzioni software rivolte a questo settore), cleantech non digitale, e-commerce (Hallofresh, Zalando ecc) e instituti di ricerca sono esclusi

In questo perimetro, sono stati investi in Europa nel 2016  1.8 miliardi di euro,   306 deal in 22 Paesi.

Ecco chi sono i venture investor (Venture capital  + Corporate Venture Capital) più attivi sulla scena europea in ambito “intelligenza artificiale”.

 

1. Kima Ventures(France)

Sede a Parigi e un ufficio a Londra, è stato fondato dall’imprenditore seriale Xavier Niel, che ha costruito un team giovane e aggressivo: negli ultimi 5 anni ha investito in più di 450 startup in 24 paesi diversi, concentrandosi su early stage (fino a series A), riesce a chiudere 2-3 deal per settimana.

2. IBB (Germany)

Fondo pubblico, nato  nel 1997 come iniziativa di Investitions Bank Berlin (IBB) e lo Stato di Berlino. Attualmente ha due fondi : Tech Fund II, capitale 60 milioni di euro, e Creative Fund II, capitale 40 milioni di euro. Investe solo in startup berlinesi, finora ha sostenuto oltre 65 startup.

3. Salesforce Ventures (USA)

Il braccio venture di Salesforce, un corporate venture capital attivissimo che realizza investimenti Seed, Early Stage, Later Stage. Ha realizzato circa 222 investimenti in 174 società e vanta partecipazioni nei principali unicorni mondiali, come Dropbox.

4. Ventech (France)

Investe in Europa e Cina, con investimenti seed, early stage, arriva fino a circa 10 milioni di euro per investimento. Ha investito sino a oggi in circa 120 società, e realizzato molte exit.

5. Sunstone Capital (Sweden)

Con sede a Copenaghen, Sunstone Capital investe in startup europee early stage, non solo tecnologiche ma anche lfe-science. Ha un portafoglio di 50 società e ha completato diverse trade sales e IPO. Con circa 700 milioni di euro di fondi in gestione, distribuiti in 7 fondi, Sunstone è oggi uno dei principali investitori in capitale di rischio nel mercato nordico.

6. Notion Capital (UK)

Investe esclusivamente in startup SaaS e Cloud che operano nelle aree fintech, adtech, customer managemnet, Paas, hrtech, ecc; dal seed fino a series A.

7. IQ Capital (UK)

Basato a Cambridge, IQ Capital è molto focalizzato su startup che sviluppano Machine Learning, AI, Data Science e Data-based propositions e con IP su forti algoritmi. Alto track-record di exit anche con Google, Apple, Huawei.

Tra i suoi investitori (LPs) ci sono family office, imprenditori tech di successo, e la  British Business Bank.

8. Amadeus Capital Partners (UK)

Basato anche questo a Cambridge, fa investimenti in startup-scaleup, dall’early stage alla exit. Hanno finora investito in circa 90 società, sono molto interessati alle tecnologie e infrastrutture di rete

9. Bpi France (France)

Banca d’investimento e CVC che fa praticamente tutto: Seed, Early Stage Venture, Private Equity, ecc. E’ molto attiva in ambito corporate venture anche con iniziative di tipo “culturale” come leHub, piattaforma che ha l’obiettivo di “creare un ponte tra l’economia tradizionale e la migliore innovazione”.

Il Corporate Venture Capital è coinvolto nel 25% degli investimenti europei, secondo il report di Sirris, e rappresenta il 29% del capitale investito. Qui di seguito una lista di 14 CVC attivi in Europa.

1. Salesforce

2. RobertBosch

3. Intel

4. Alstom

5. Publicis

6. Samsung

7. Axel Springer

8. Schneider Electric

9. Solvay 

10. SNCF

11. Mitsui

12. Orange

13. Nokia (NGP)

14. GrupaPracuj

 

I proncipali deal realizzati quest’anno sono stati: DarkTrace (59 M €); Maru/edr (54 M €); ShowPad (44 M €); Intercom (44 M €); Seven Bridges (40 M €).

Share:

direttore
Ricevi la nostra newsletter

Pubblicato il:

22 febbraio 2017

Categorie:

Report, Risorse


Articoli correlati
About
Startupbusiness è, dal 2008, il punto di riferimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione che si fa impresa, offrendo informazione, contenuti, servizi, connettendo la community italiana delle startup e il mondo degli investitori e dell’industria.
Get In touch
Ricevi la Startupbusiness Review
reply